Sacchetti biodegradabili 'intatti' dopo 3 anni in acqua

Un team di ricercatori inglesi ha studiato il deterioramento, sotto terra e sott'acqua, di tre tipologie di sacchetti: i risultati non sono stati in linea con quanto ci si aspettava

Un sacchetto di plastica in mare (FOTO ANSA)

Dopo tre anni in mare o sotto terra, i sacchetti di plastica biodegradabili restano intatti. Non soltanto non si degradano a contatto con gli agenti atmosferici o con l'ambiente, ma restano in grado di contentere la spesa, più o meno come quelle di plastica tradizionale. La sconvolgente notizia arriva da uno studio scientifico pubblicato sulla rivista scientifica statunitense "Environmental Science and Technology", in cui i ricercatori dell'unità internazionale di ricerca per i rifiuti marini dell'università di Plymouth, in Inghilterra, hanno messo a confronto il comportamento di tre tipi di buste, diffuse sia in Italia che in Europa: quelle di plastica tradizionale, quelle biodegradabili e quella compostabili. Gli studiosi hanno monitorato gli effetti provocati sui queste tipologie di sacchetti dall'esposizione a lungo termine ad acqua, terra e aria. I risultati non sono stati confortanti. 

sacchetti-biodegradabili-studio-2

Sacchetti biodegradabili 'intatti' dopo tre anni

Se dalle buste in plastica tradizionale non ci si aspettava alcun risultato sconvolgente, ciò è avvenuto, in negativo, per quelli biodegradabili. Imogen Napper, capo del team di ricerca, ha spiegato al Guardian il suo stupore: “Sono rimasta molto meravigliata nel constatare che dopo tre anni queste buste potevano ancora contenere la spesa. Sono biodegradabili e se sono etichettati in questo modo ci si aspetta automaticamente che si degradino in un tempo molto minore rispetto alle buste tradizionali. Ma le nostre ricerche dimostrano che non è questo il caso”.

Quindi, secondo i ricercatori inglesi, non esistono prove che che l'introduzione di questi sacchetti "rechi vantaggi nella lotta all'invasione di plastica nel mare".

Meglio i sacchetti compostabili

Più virtuosi, invece, i sacchetti compostabili - quelli obbligatori in Italia dal 1° gennaio 2018 - che si degradano totalmente dopo “'appena” tre mesi in mare. Un piccolo risultato, per cui i ricercatori non hanno certo brindato: c'è ancora molto da fare per analizzare gli effetti di questa decomposizione nell'ambiente marino.

Infatti, la performance dei sacchetti compostabili è stata meno brillante sotto terra: dopo 27 mesi la busta è ancora lì, anche se non più in grado di contenere la spesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Jacqueline, figlia di Heather Parisi: "Perché non chiedete dove sono le altre due figlie?"

  • Bonus tv e decoder, ora è ufficiale: chi deve cambiare il televisore

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Rompe il finestrino per rubare: nell'auto trova un vero tesoro

Torna su
Today è in caricamento