"Non si sBudelli l'Italia": studenti lanciano colletta per salvare un'isola della Maddalena

L'isola di Budelli è un vero paradiso, famoso soprattutto per la sua spiaggia rosa. Stava per essere venduta ad un magnate neozelandese che qualche giorno fa si è tirato indietro. Il Presidente del parco: "Ottima soluzione per evitare un'altra asta"

L'isola di Budelli

Una grande colletta su internet per acquistare l'isola di Budelli, nell'arcipelago della Maddalena, in Sardegna e far sì che questo paradiso rimanga italiano e incontaminato. L'idea è venuta alla II B della scuola media di Mosso, vicino a Biella, in Piemonte. "Vorremmo che fosse l'isola di tutti gli studenti d'Italia. Abbiamo calcolato che se ogni studente delle scuole italiane mettesse 50cent, avremmo subito i fondi necessari. Naturalmente accettiamo contributi anche da chi non è studente!", scrivono nella pagina Facebook nata per promuovere la raccolta fondi.

LA STORIA DELL'ISOLA. L'isola, racconta Giuseppe Bonanno, presidente dell'ente parco della Maddalena, a margine di un convegno in Regione Toscana, a Firenze, sul dragaggio dei fiumi, stava per passare di mano al neozelandese Michael Harte, che qualche giorno fa però si è tirato indietro. In vendita per poco meno di tre milioni di euro (2.495.000 per la percisione) dopo il fallimento della società immobiliare svizzera che ne deteneva la proprietà, l'isola ospita la famosa spiaggia rosa, autentica perla del Parco Nazionale dell’arcipelago della Maddalena, ed è sottoposta a vincoli paesaggistici, ambientali e idrogeologici rigidissimi compreso il divieto di calpestare la bellissima spiaggia. "In molti - spiega ad Askanews Bonanno - avevano creduto, in questo magnate, che aveva affermato di voler fare sull'isola solo attività ambientali". Poi però il dietro-front. "Ora - continua Bonanno - siamo di fronte all'eventualità che il tribunale bandisca una nuova asta, oppure che si trovi un concordato con i creditori che vantano il debito che ha determinato il fallimento della società immobiliare". Una volta indetta l'asta, aggiunge Bonanno, "ci sono due mesi per la presentazione dell'offerta, poi il Parco ha tre mesi di tempo, per legge, per esercitare il diritto di prelazione a favore dell'ente". 

L'idea degli studenti di lanciare una colletta piace a Bonanno che così commenta l'iniziativa: "L'idea migliore è quella degli studenti di Biella, che hanno iniziato a mettere 50 centesimi a testa e hanno lanciato la campagna «Non si sBudelli l'Italia» sui social network". La piattaforma per la raccolta fondi non è ancora attiva ma ci sono già i primi commenti di chi vorrebbe fare una donazione. Scrivono da una scuola di Alghero: "Abbiamo saputo della vostra meravigliosa iniziativa e vorremo aderirvi. Vorremo ulteriori informazini per poterla realizzare nel migliore dei modi". E gli studenti di Mosso rispondono: "Appena attivata la piattaforma lo comunicheremo. Iniziate pure comunque la raccolta di fondi. grazie!".

"Non si sBudelli l'Italia", firmato un accordo tra studenti e Wwf
 


 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Radicali, ultima battaglia per Pannella: "In piazza per la cannabis libera"

    • Politica

      Parlamentari trasformisti, tra deputati e senatori è record di cambio casacche

    • Politica

      Vertice europeo senza l'Italia, l'ira di Renzi: "Se qualcuno pensa d'intimorirci sbaglia"

    • Cronaca

      Roma, crolla palazzina di quattro piani: residenti evacuati dopo le prime crepe

    I più letti della settimana

        Torna su
        Today è in caricamento