Ecco perché amiamo i cani: la risposta per gli scienziati è nel dna

L'amore per i nostri amici a quattro zampe si eredita: è scritto nel dna, come sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports

Amare i cani o meno è una questione di genetica. A dirlo è un team di scienziati svedesi e britannici che ha condotto un’indagine per valutare “l’ereditabilità” dell’amore per i nostri amici a quattrozampe, confrontando il genoma di 35.035 coppie di gemelli inclusi nello Swedish Twin Registry. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports.

Mentre i gemelli identici condividono l’intero genoma, quelli non identici condividono solo circa la metà del loro corredo genetico. Gli scienziati hanno confrontato l’impatto dell’ambiente rispetto alla genetica di un determinato elemento.

L'amore per i cani scritto nel dna?

Secondo lo studio, se un gemello identico possiede un cane aumentano le probabilità che anche l’altro fratello sia proprietario di un cane. Gli scienziati attribuiscono questa circostanza al fatto che condividono oltre il 50% del loro genoma.

Ad influenzare la “preferenza” nei confronti proprio dei cani è anche l’ambiente, un elemento che veniva già dato per scontato precedentemente. Ciò che è innovativo, è il ruolo dei geni, anche se gli esperti guidati dall'università di Uppsala ancora non hanno chiarito quali siano quelli che influenzano l'amore per i cani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • Heather Parisi: "La mia vita in Cina nell'inferno del Coronavirus. Qui si lavora da casa, i prodotti sono razionati"

Torna su
Today è in caricamento