"Arrestato un RICHIEDENTE ASILO": il post di Salvini fa arrabbiare Mentana

Battibecco tra il giornalista e il titolare del Viminale: il casus belli lo offre un episodio di cronaca avvenuto a Reggio Emilia

Foto d'archivio

Botta e risposta su Facebook tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il direttore del Tg di La 7 Enrico Mentana. Il casus belli, manco a dirlo, è il tema dei migranti e nello specifico un caso di cronaca avvenuto a Reggio Emilia, dove domenica sera una ragazza di vent’anni è stata aggredita alle spalle e violentata dietro un cespuglio. Due giorni dopo il presunto stupratore, un richiedente asilo ucraino, è stato arrestato dalla polizia.

Su Twitter questa mattina il leader della Lega ha scritto:

"Arrestato un RICHIEDENTE ASILO ucraino di 26 anni. Inaspriremo leggi troppo deboli: VIA dall'Italia i clandestini delinquenti, VIA ogni forma di protezione a chi si macchia di questi reati schifosi!".

Il post di Mentana

Il direttore di Tg La7 osserva: "Premesso che questo genere di ripugnanti reati è già perseguito, nei confronti di chiunque se ne macchi in territorio italiano, e quindi basta applicare le leggi esistenti, spicca - sottolinea - quel RICHIEDENTE ASILO scritto in maiuscolo, come se costituisse un'aggravante, tipo pregiudicato o portatore conscio di malattie infettive".

"Il conseguente "VIA dall'Italia i clandestini delinquenti" può far pensare - continua Mentana - all'equazione richiedente asilo=clandestino (sperando che solo un lettore distratto faccia l'identificazione clandestino=delinquente).

Così però, ministro - nota il giornalista -, si finisce col criminalizzare anche chi è tutelato da convenzioni di cui il mondo si è dotato dopo gli orrori di guerre mondiali e dittature sanguinose. Lo dovrebbe sapere meglio di altri - conclude -, visto oltretutto che la nazionalità dell'uomo da lei citato, ucraina, ricorda una situazione che lei ben conosce, visto che ha preso più volte posizione contro le sanzioni seguite al conflitto interno a quel paese. Ci rifletta, per favore".

Pronta la replica di Salvini, che tira in ballo un altro episodio di cronaca avvenuto questa volta nel Piacentino. "Un RICHIEDENTE ASILO, un africano del Mali, è stato arrestato dalla Polizia di Piacenza per VIOLENZA SESSUALE su una bimba di 9 anni", scrive il ministro dell’Interno. "Una bimba di 9 anni... Che schifoso".

Poi la risposta a Mentana:

"Sperando che Enrico Mentana non si offenda ancora sulla sua Pagina Fb, io penso che chi “chiede asilo” e poi commette un simile reato meriti una punizione più dura di altri, per la fiducia tradita. P.s. Ovviamente farò di tutto perché questo “signore” torni al suo Paese il prima possibile!".

Piacenza, uomo accusato di abusi su una bimba di nove anni: i dettagli

Guarda anche

Il video su Salvini e Mussolini realizzato dagli studenti di Palermo in occasione della Giornata della Memoria

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Perché la Professoressa di Palermo Rosa Maria Dell'Aria è stata sospesa? Ecco il video realizzato dagli studenti dell'Istituto Tecnico Industriale di Palermo in occasione della Giornata della Memoria

Potrebbe interessarti

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • A qualcuno piace caldo: i 5 peperoncini più piccanti del mondo

  • Cibo, dacci oggi il nostro allarme alimentare quotidiano

I più letti della settimana

  • Bollo auto, così cambia la tassa

  • Grande Fratello story, tutti i vincitori del reality show

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Pensioni, assegno "maxi" a luglio (ma non per tutti)

  • Bimbo esce all'alba da solo: fermato in tangenziale, carabinieri esaudiscono il suo desiderio

Torna su
Today è in caricamento