Cesare Battisti, si fa strada il partito dell'amnistia: chi lo difende (e perché)

Non tutti hanno esultato per l'arresto di Cesare Battisti. In difesa dell'ex terrorista dei Pac si schiera una parte consistente dell'estrema sinistra, ma anche tra scrittori e intellettuali c'è chi esprime dubbi sull'utilità della detenzione in carcere

Cesare Battisti all'aeroporto di Ciampino (FOTO ANSA)

Non tutti (com’è lecito che sia) hanno esultato per l’arresto di Cesare Battisti, l’ex terrorista dei Pac riportato in Italia dopo 37 anni di latitanza. C’è anche chi, per i motivi più svariati, vorrebbe che Battisti restasse libero. Anche adesso che la giustizia può - e deve, aggiungiamo noi - fare il suo corso.

Si schiera in difesa di Battisti una parte consistente dell’estrema sinistra. Secondo Marco Ferrando, portavoce nazionale del Partito Comunista dei Lavoratori, "per fatti di 30 anni fa, la soluzione logica dovrebbe essere l'amnistia”. Anche Francesco Caruso, ex deputato di Rifondazione Comunista, non vorrebbe vedere Battisti in carcere: "A distanza di 40 anni da episodi del tutto deprecabili, questo accanimento, questo scalpo da portare in dote di questo ormai quasi settantenne mi sembra una sete di vendetta che non ha nessuna altra funzione se non ripagare l'odio e il rancore di questi signori al governo".

E gli omicidi? Il terrorista dei Pac "ha le sue colpe” dice Caruso, "ma il Battisti che aveva vent'anni e il settantenne di oggi sono due persone diverse. Il carcere ha una funzione riabilitativa. Non si capisce cosa debba fare questo signore in carcere se il principio del carcere resta quello sancito dall'articolo 27 della Costituzione italiana, che si chiama 'rieducazione', non 'vendetta'. Questo esisteva nelle società pre-cristiane...".

Arresto Cesare Battisti, Sansonetti: "Ripensare ai processi"

Non è però solo la sinistra estrema a difendere l'ex Pac. Contrario al carcere, ma per motivi diversi, anche il giornalista Piero Sansonetti (direttore della testata Il Dubbio ed ex di Unità e Liberazione) che non da oggi conduce una battaglia per il garantismo nel sistema giudiziario. Secondo Sansonetti, "Cesare Battisti è stato condannato sulla base di testimonianze, poco credibili, di  pentiti. Sono le uniche prove a suo carico".  

"Mi si dirà che è una sentenza passata in giudicato ma io ho il diritto di contestarla" ha commentato il giornalista interpellato dall’AdnKronos. "Bisognerebbe ripensare a quei processi e soprattutto alla legge sui pentiti che rischia di creare ingiustizie. Certo, in questo clima non mi sembra ci sia nessuna possibilità ma sarebbe importante''. 

Battisti, arrestato l'ex Pac. Raimo: "Uno Stato forte sceglie l'amnistia"

Un’altra voce fuori dal coro è quella di Christian Raimo, scrittore e giornalista, nonché consigliere nel municipio di Roma 3. "Ho firmato quattordici anni fa un appello per la liberazione di Cesare Battisti", ha scritto Raimo su facebook.

"Ho conosciuto - ho lavorato insieme - a parenti di quelle che sarebbero le vittime di Cesare Battisti, ascoltato il loro dolore.  Ho letto alcuni romanzi di Cesare Battisti e non mi sono mai piaciuti. Non ho mai festeggiato per la galera a qualcuno. Per me l'ergastolo andrebbe abolito, per me andrebbero abolite le galere. Se non Angela Davis, basta leggere quello che scrivono da anni Luigi Manconi o Stefano Anastasia, o ascoltare anche mezzo minuto di una canzone quasi a caso di De Andrè". 

Insomma, secondo Raimo il carcere andrebbe abolito. A prescindere dalle sorti di Battisti. E dunque:

"Si può rivendicare di essere esseri umani complessi, che hanno a cuore il valore della storia, della riflessione politica, e che - con una responsabilità istituzionale, o con un ruolo da intellettuali - non trasformano la storia di un paese in una faida di vendette incrociate". 

Christian Raimo Battisti-2

Il post di Raimo è stato subissato di critiche, tanto che l’autore è stato costretto ad intervenire per spiegare meglio il suo pensiero con un lungo post: "Non ho idea se sia innocente o colpevole", scrive Raimo, ma "le amnistie mostrano uno stato forte e non debole. La violenza di quegli anni confondeva violenza personale e violenza politica? Certo, come potrebbe essere altrimenti. Per questo c'è bisogno di una riflessione storica, e non della galera" (qui potete leggere il post integrale). 

L'arrivo in Italia di Cesare Battisti

Cesare Battisti, ecco chi lo vorrebbe libero

Tra le personalità accorse in difesa di Battisti c’è anche Oreste Scalzone, co-fondatore di Potere Operaio, che con l'ex leader dei Pac ha condiviso l'esperienza della latitanza a Parigi. Per Scalzone Battisti "resterà sempre 'presunto' autore di questo e quello, eventualmente inscritto in un codice penale come delitto o crimine". 

Arresto Battisti, Ferrero: "Altra puntata del depistaggio di massa"

Dubbi sulla condanna sono stati espressi anche dall'ex segretario di Rifondazione Paolo Ferrero:  "E' evidente - rimarca all'Adnkronos - che siamo a un'altra puntata del depistaggio di massa che questo governo e in particolare Salvini fanno. Prima gli immigrati, adesso Battisti". Sull'amnistia per il terrorista dei Pac Ferrero non si sbilancia, ma è possibilista: "Vedremo, ne discuteremo”. 

Il collettivo Wu Ming in difesa dell'ex Pac: "Nulla da ritrattare"

In difesa di Battisti già anni addietro si era schierato il Collettivo di scrittori Wu Ming esprimendo dubbi sui processi e le condanne a carico dell’ex Pac. "Anche oggi diciamo: nulla da rinnegare, nulla da ritrattare", si legge in un tweet della Wu Ming Foundation. "Se scegliessimo temi e battaglie in base alla loro popolarità, saremmo disonesti con noi stessi e con gli altri". 


Cesare Battisti, il video girato prima della cattura

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...


 

Potrebbe interessarti

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • A qualcuno piace caldo: i 5 peperoncini più piccanti del mondo

  • Cibo, dacci oggi il nostro allarme alimentare quotidiano

I più letti della settimana

  • Bollo auto, così cambia la tassa

  • Grande Fratello story, tutti i vincitori del reality show

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Pensioni, assegno "maxi" a luglio (ma non per tutti)

  • Bimbo esce all'alba da solo: fermato in tangenziale, carabinieri esaudiscono il suo desiderio

Torna su
Today è in caricamento