Coronavirus, Berlusconi cuore d'oro: ha donato 10 milioni per il nuovo ospedale di Milano

Il leader di Forza Italia sui social dopo la donazione per il nuovo ospedale da costruire alla Fiera di Milano: "Più sostegno agli eroi civili in prima linea e ricompense a chi lavora nella sanità"

Silvio Berlusconi. Foto Ansa

Silvio Berlusconi ha deciso di mettere a disposizione della Regione Lombardia, tramite una donazione, la somma di 10 milioni di euro, "necessaria per la realizzazione del reparto di 400 posti di terapia intensiva alla Fiera di Milano (o, eventualmente, per altre emergenze)", spiega una nota di Forza Italia.

Coronavirus, Berlusconi ha donato 10 milioni per il nuovo ospedale di Milano

"Non posso, ancora una volta e dal profondo del cuore, non rivolgere un fervido e commosso ringraziamento agli eroi civili - ha scritto martedì mattina Berlusconi su Facebook rinvolgendo un messaggio a tutti gli operatori sanitari -. Abbiamo chiesto al governo di prevedere per loro un sostegno molto più elevato come ricompensa per il lavoro straordinario che stanno svolgendo. Il nostro impegno sarà quello di premiare e onorare nella misura che meritano il loro quotidiano sacrificio".

Con l'arrivo di Guido Bertolaso al fianco del governatore lombardo Attilio Fontana, i lavori per allestire in Fiera a Milano un nuovo ospedale sembrano essere ripartiti. Il problema è trovare tutte le strutture necessarie e il personale medico e infermieristico, ma in qualche giorno il miracolo potrebbe riuscire.

La donazione di Berlusconi non è l'unica buona notizia di giornata. Martedì mattina, infatti, da Roma sono arrivati a Milano trenta nuovi respiratori che saranno usati proprio per aumentare i posti in terapia intensiva, che lunedì - per ammissione dell'assessore al Welfare, Giulio Gallera - "erano vicini allo zero". Gli strumenti sono stati consegnati dai volontari della Croce Rossa dopo un lungo viaggio notturno e saranno subito utilizzati (qui i dettagli).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La guerra al coronavirus si fa anche a colpi di solidarietà. Anche Giuseppe Caprotti - il primo figlio di Bernardo, storico fondatore di Esselunga - ha deciso di mettere a disposizione della regione Lombardia 10 milioni di euro per combattere l'emergenza sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la fidanzata di Dybala rompe il silenzio: "Tosse e dolori al corpo, sensazione perenne di disagio"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Domenica In, Roby Facchinetti annulla l'ospitata: "Bergamo è la mia città, sono devastato dal dolore"

  • Coronavirus, quale mascherina bisogna usare

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, addio alla mamma di Piero Chiambretti

Torna su
Today è in caricamento