Coronavirus, 475 morti in 24 ore: mancano posti letto, trasferiti i pazienti lombardi

"State a casa, Se non lo capite con le buone tra poco bisognerà cambiare il tono" rimarca il governatore Fontana. Il governo valuta il divieto assoluto di svolgere attività all'aperto. L'appello: "Non uscite per andare a correre"

Sanitari del 118 della Croce bianca prestano soccorso a una signora affetta da una forte febbre, Bergamo, 17 marzo 2020. ANSA/STEFANO CAVICCHI

I nuovi casi di coronavirus in Italia sono 2.700 che porta il totale a 28.710 attualmente positivi. Di questi 12mila si trovano in isolamento domiciliare ma ben oltre 2000 si trovano in terapia intensiva. 

Drammatico il numero dei morti, il numero più alto dall'inizio dell'emergenza: nelle ultime 24 ore sono infatti decedute 475 persone portando il totale dei morti a 2.978. 

Particolarmente importante il numero dei guariti, 37% in più rispetto a ieri, portando il computo a 4.025.

Oggi i guariti sono 1.084, il totale delle persone che hanno superato il coronavirus sale a 4.025. "Quello di oggi è un numero di guariti veramente importante - ha detto il commissario straordinario per l'emergenza coronavirus Angelo Borrelli nel corso del punto stampa quotidiano - si tratta del 37% in più rispetto a ieri".

coronavirus bollettino 18 marzo 2020-2

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 12.266 in Lombardia, 3.915 in Emilia-Romagna, 2.953 in Veneto, 2.187 in Piemonte, 1.476 nelle Marche, 1.291 in Toscana, 744 in Liguria, 650 nel Lazio, 423 in Campania*, 416 in Friuli Venezia Giulia, 436 nella Provincia autonoma di Trento, 366 nella Provincia autonoma di Bolzano, 362 in Puglia, 267 in Sicilia, 249 in Abruzzo, 241 in Umbria, 162 in Valle d'Aosta, 132 in Sardegna, 126 in Calabria, 21 in Molise e 27 in Basilicata.

Contagi coronavirus provincia per provincia (Pdf)

*Non sono arrivati nuovi dati dalla Regione Campania e dalla provincia di Parma.

Coronavirus, il bollettino della protezione civile

"Qualche segnale positivo c'è" spiega a Rai Radio 2 Walter Ricciardi, membro dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. "I contagiati aumentano meno rispetto ai giorni precedenti, soprattutto al Nord, e questo vuol dire che le misure stanno funzionando. Ma c'è ancora troppo movimento".

"Nel Centro Sud la diffusione del virus sta aumentando e ce lo aspettavamo, perché c'è stato quell'enorme movimento di persone dal Nord al Sud e fino alla settimana scorsa c'è stato un grosso assembramento di persone nei bar, nelle località sciistiche, sui lungomare, però fortunatamente si tratta ancora di un aumento molto contenuto e questo è confortante".

"Non voglio gettare nello sconforto le persone - dice ancora Ricciardi - ma voglio sottolineare che se questo sacrificio verrà fatto con pazienza e persistenza, verremo premiati. Dobbiamo lavorare ancora e non è una questione di settimane o mesi. Il nostro modello è stato premiato anche dal resto del mondo. Si è capito della pericolosità del virus, che sta rivelando il vero stato fisico delle persone".

"L'attività fisica moderata è protettiva, lo sport intenso rende molti atleti immuno-vulnerabili".

La situazione più difficile in Lombardia dove si è levato forte il monito del presidente della Regione che ha ricordato come il sistema sanitario è sotto stress da giorni e presto non potrà fornire più riposta alle domande di cura.

Nelle ultime 24 ore si sono registrati ben 319 decessi in Regione. Rincuorano i dati che segnalano un lieve decremento della crescita dei contagi e dei ricoverati in terapia intensiva: ci sono 924 persone in più in terapia intensiva per il Coronavirus, "solo" 45 in più rispetto a ieri.

"Non dovete uscire, dovete stare in casa". Lo ha ricordato il governatore della Lombardia, Attilio Fontana ricordando come il sistema sanitario sia sotto pressione e rivolgendo un monito a quanti ancora si spostano nelle città. "Se non lo capite con le buone tra poco bisognerà cambiare il tono".

"Tra poco non saremo in grado di dare una risposta a chi si ammala. Vi stiamo chiedendo un sacrificio per salvare le vite umane. Forse non lo avete ancora capito, ma ogni uscita di casa è un rischio per voi e per gli altri".

Coronavirus, 55 pazienti trasferiti dalla Lombardia

Particolarmente grave la situzione in provincia di Bergamo dove sono finiti i posti in terapia intensiva. A dare l'idea di quanto sia sotto pressione il sistema sanitario sono i numeri della protezione civile che ha effettuato 55 trasferimenti di pazienti in terapia intensiva dalla Regione Lombardia, di cui 18 affetti da Coronavirus e 37 affetti da altre patologie.

I pazienti - trasportati attraverso ambulanze medicalizzate delle associazioni di volontariato di protezione civile, elicotteri del 118 e mezzi aerei dell'Aeronautica Militare - sono attualmente ricoverati negli ospedali delle Regioni Piemonte (11), Friuli Venezia Giulia (9), Toscana (9), Veneto (6), Abruzzo (5), Lazio (4), Umbria (4), Puglia (3), Molise (2) e Sicilia (2).

Va ricordato come i trasferimenti non siano privi di rischi. Uno dei pazienti durante il trasferimento (grazie ad un velivolo C130 dell'Aeronautica militare) dall'ospedale Giovanni XXIII di Bergamo al Policlinico di Bari, è andato in arresto cardiaco e, nonostante le manovre dei rianimatori fatte sulla pista di atterraggio, è deceduto.

Coronavirus, Beppe Sala: "Non andate a correre"

Oggi il sindaco di Milano Beppe Sala ha rivolto un videomessaggio ai cittadini chiedendo loro di non uscire neppure per andare a correre.

"Premetto che voi, secondo i decreti del governo potete correre — ha ricordato il primo cittadino —, ma provate ad avere questo pensiero: mentre tu, runner, corri e sei felice, ne hai cento alla finestra che ti guardano e si arrabbiano perché si sentono reclusi mentre tu corri per le strade". 

Il ministro dello Sport Spadafora ha anticipato che è in valutazione da parte del Governo un divieto assoluto di svolgere attività sportiva all'aperto.

"Quando abbiamo lasciato questa opportunità abbiamo ascoltato la comunità scientifica per lasciare la possibilità a chi ha diverse patologie" spiega il ministro a Rainews24.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, cosa rischia chi esce senza motivo. Controlli sui cellulari e ipotesi di misure più rigide

Attualmente l'oms certifica più di 200.000 di casi di contagio e più di 8.000 morti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: arriva l'eco-sconto per salvare l'automotive

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 6 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 4 giugno 2020

  • A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

Torna su
Today è in caricamento