Coronavirus, i test rapidi che la Spagna ha ordinato dalla Cina "non funzionano bene"

Lo rivela una fonte anonima a "El Pais". Secondo l'ambasciata cinese i kit sono stati acquistati presso una società priva di licenza. Intanto in Spagna il virus cresce in modo impressionante: ieri ci sono stati più di 7mila contagi

Foto di repertorio EPA/FRIEDEMANN VOGEL via ANSA

I kit che la Spagna ha ordinato dalla Cina per effettuare test a tappeto sulla popolazione "non rilevano i casi di coronavirus come previsto". È quanto rivela a El Pais una fonte anonima che avrebbe partecipato alle prime prove. Secondo la fonte i test rapidi, prodotti da un'azienda cinese con sede a Shenzhen, non funzionano bene e sarebbero dunque sostanzialmente inutilizzabili. "Hanno una sensibilità del 30%, quando dovrebbe superare l'80%", scrive il giornale citando le sue fonti. E, ha detto un esperto, con "quel valore non ha senso usare questi test".

Anche il quotidiano El Mundo ha acceso i riflettori sui test. "Tanti pazienti che anno avuto test Pcr positivi risultano invece negativi" hanno confidato al quotidiano responsabili sanitari di Madrid. Sul caso è intervenuta l'ambasciata cinese in Spagna sostenendo che Madrid ha acqusitato quei test da un'azienda che non ha la "licenza ufficiale della China National Medical Products Administration". 

Come funzionano i test rapidi

I test rapidi, spiega El Pais, funzionano in modo simile ai test di gravidanza: il muco e la saliva prelevati dall'area rinofaringea vengono diluiti e depositati in una cartuccia con una striscia reattiva. Il risultato (positivo o negativo) si ottiene in 10 o 15 minuti. Inizialmente il governo spagolo aveva acquistato 340.000 kit per sottoporre ad uno screening di massa operatori sanitari e anziani ricoverati e in un secondo momento altre fasce della popolazione. Solo ieri, riferisce ancora il quotidiano spagnolo, l’esecutivo ha però annunciato di aver ordinato più di cinque milioni di test, non è chiaro se dallo stesso produttore.

Spagna, contagi crescono ad un ritmo impressionante

In Spagna la situazione sanitaria è drammatica. Le persone positive al Covid-19 sono più di 56.188 e, riporta El Pais, 31.912 sono ricoverate in ospedale, con 3.679 pazienti in terapia intensiva. Oltre 4mila i decessi. Sono invece 7.015 le persone che sono state dimesse. I casi di contagio aumentano ad un ritmo impressionante: ieri +7457, martedì +6922. La zona di Madrid resta la più colpita con circa 15mila casi e più di 1800 morti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

coronavirus spagna-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il conto salato poi la lite, Federico Fashion Style rompe il silenzio: extension rimosse per far pagare meno alla cliente

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 30 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 25 giugno 2020

  • Aumenti in busta paga dal 1° luglio, è conto alla rovescia: quanti euro in più e a chi spettano

  • Buste paga, a luglio oltre al bonus c'è anche il rimborso (ma non per tutti)

  • Bonus auto da 4000 euro: le ultime novità sul maxi sconto per chi acquista un veicolo

Torna su
Today è in caricamento