Migranti Sea Watch, Formigli bastona Salvini: "Mi vergogno di essere italiano"

Il conduttore di Piazzapulita replica al ministro dell'Interno ("Sulla Sea Watch né donne né bambini"): "Non si possono lasciare 50 persone con un solo wc"

Corrado Formigli intervenuto a Coffee Break su La7

Continua a far discutere il caso della Sea Watch 3, la nave in mare da diversi giorni con 47 migranti a bordo - più 22 persone dell'equipaggio - ancora ferma al largo di Siracusa. Mentre l'Olanda ribadisce di non essere disposta ad accettare la richiesta di accoglienza arrivata dall'Italia, la Capitaneria di porto di Siracusa, con un'ordinanza firmata ieri, 27 gennaio, e valida "dalla pubblicazione sul sito istituzionale della Capitaneria di porto di Siracusa", ha stabilito che lo specchio d'acqua all'interno della Baia di Santa Panagia, per un raggio di mezzo miglio dalla SeaWatch 3, "è interdetto alla navigazione, ancoraggio e sosta con qualunque unità non espressamente autorizzata".

Cosa ha detto Corrado Formigli sulla Sea Watch

"Se non ci sono a bordo donne e bambini, allora gli uomini possono morire? Che discorsi sono? Donne, bambini e uomini sono persone. In questo momento mi vergogno di essere un cittadino d'Europa, un cittadino italiano". Lo ha detto Corrado Formigli, ospite a 'Coffee Break' su La7, attaccando il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che stamattina aveva detto che sulla nave della Ong tedesca "non ci sono né donne né bambini". "Ci sono in ogni caso minori non accompagnati - ha proseguito Formigli - che dovrebbero essere sbarcati e integrati in base alle norme, lo ha detto anche l'autorità giudiziara. Ma più in generale non si può trattare un tema di redistribuzione dei migranti lasciandoli in mare con una sola tazza di Wc per 50 persone. E' qualcosa che tradisce completamente i valori con i quali siamo cresciuti e ai quali siamo stati educati".

corrado formigli la7-2

Corrado Formigli: "Mi vergogno di essere italiano", il video

L'intervento di Corrado Formigli, giornalista di La7 e conduttore di Piazzapulita, a Coffee Break: "Se non ci sono donne e bambini sulla Sea Watch gli uomini possono morire? Io mi vergogno in questo momento di essere un cittadino europeo e italiano. Non si può trattare un tema di redistribuzione dei migranti lasciando 50 persone con una sola tazza del WC". Video embed da www.la7.it/coffee-break

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvini e i migranti sulla Sea Watch 3 a Siracusa

In mattinata, in un'intervista a Rtl 102.5, Salvini aveva detto: "Salvare vite umane significa bloccare le partenze. Quelle donne e quei bambini, che per la verità non ci sono sulla Sea Watch, non devono essere messi in mano agli scafisti. Chi arresta gli scafisti vuole salvare queste vite. Ai primi di marzo tornerò in Africa, dove stiamo lavorando a progetti di sviluppo per aiutare a non scappare quelle donne e quei bambini". A proposito dei parlamentari che sono saliti sulla Sea Watch, il ministro dell'Interno ha affermato che "non hanno rispettato le regole sanitarie, non quelle di Salvini". E ha aggiunto: "E' mia intenzione chiudere il Cara di Mineo entro quest'anno. Più grossi sono i centri più facile è che si infiltrino i delinquenti". Sulla questione della richiesta di autorizzazione a procedere al Senato nei suoi confronti da parte del tribunale dei ministri di Catania, Salvini ha detto che "i senatori dei 5 stelle decidano secondo coscienza, il Governo non è in discussione".

Sea Watch, intesa totale Lega-M5s: ma sui migranti lo stallo non è "colpa dell'Europa"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

Torna su
Today è in caricamento