Roberto Cerè si prepara alla maratona di New York con l’atleta paralimpico Gianni Sasso

Il famoso mental coach è volato in America per partecipare alla celebre maratona di domenica 3 novembre. Accanto a lui l’atleta paralimpico che ha vinto diversi trofei in tutto il mondo correndo con una sola gamba

Roberto Cerè e Gianni Sasso

L’ultima edizione della “Leadership Academy” tenutasi a Montecarlo, dal 16 al 20 ottobre, ha rappresentato un nuovo successo per Roberto Cerè che, con la sua esperienza quasi ventennale come ‘executive coach’ di organizzazioni prestigiose, ha sviluppato un protocollo pratico, immediato e risolutivo per imprenditori, liberi professionisti e marketing leader che stanno cercando quei fattori critici di successo necessari per costruirsi un reale vantaggio competitivo.

“La vita, per una ragione o per l’altra, mi ha messo alla guida di chi cerca di capire che cosa gli sta sfuggendo o che cosa non sta guardando, per trovare quella differenza che possa realmente fare la differenza” dichiara Cerè, che aggiunge: “Si dice che ogni viaggio, pur lungo che possa essere, inizi sempre con il primo passo: con orgoglio e tanta gratitudine, chiudo cinque giorni di corso qui a Montecarlo, nel principato dei sogni, del lusso e della velocità dove 1.864 professionisti, uomini e donne di valore, hanno concluso il loro primo passo. Cinque giorni che ricorderò per sempre, intensi, ruvidi, diretti al cuore di chi fa impresa, di chi rischia in proprio e di chi sta cercando la propria strada”.

Leadership Academy quest’anno ha avuto un obiettivo etico e nobile: raccogliere il capitale necessario per avviare i lavori di costruzione dell’orfanotrofio MICAP Village a Pangani in Tanzania: un’operazione che sta portando avanti la Fondazione MICAP for Children ONLUS, un’organizzazione internazionale che vuole assistere e accudire i bambini orfani e sieropositivi.

Roberto Cerè a New York per la maratona con l’atleta paralimpico Gianni Sasso

Subito dopo la Leadership Academy, Roberto Cerè è volato a New York per partecipare alla celebre maratona che si terrà domenica 3 novembre. Accanto a lui, ci sarà anche Gianni Sasso, atleta paralimpico che finora ha vinto diversi trofei in tutto il mondo correndo con una sola gamba.

Una storia di forza e di speranza, quella di Sasso che, a soli 16 anni, da promessa del calcio, ha dovuto fare i conti con un grave incidente stradale che lo ha costretto a vivere senza una gamba. Ma dopo essere caduto in una profonda disperazione, però, ha saputo rialzarsi ritrovando la gioia di vivere con lo sport, tornando a giocare a calcio, entrando nella nazionale e ottenendo grandi soddisfazioni ai campionati mondiali paralimpici.

Dopodiché ha cominciato a percorrere le maratone con le stampelle, dimostrando una velocità straordinaria che gli ha permesso di battere record nell’ambito di prestigiosi tornei come quello di Amsterdam. Oggi Sasso è uno dei docenti del Micap, dove insegna, per l’appunto, come affrontare al meglio le maratone. In attesa della grande corsa che li vedrà protagonisti domenica prossima nella Grande Mela, sono già aperte le iscrizioni per la nuova edizione della Leadership Academy che si terrà a San Marino dal 10 al 13 settembre 2020.

(Nella foto, Roberto Cerè con l’atleta paralimpico Gianni Sasso pronti a partecipare alla maratona di New York)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

cere sasso 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Massimiliano e Davide uccisi, lo strazio della sorella: "Mi sembra di impazzire"

  • Michelle Hunziker, famiglia XXL in quarantena: "Per me Goffredo e Sara due figli acquisiti"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, le tre condizioni (secondo il virologo) per tornare alla "pseudo normalità"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento