Cosa ci dicono i numeri sugli sbarchi

Nel 2018 il numero dei migranti arrivati in Italia potrebbe scendere ancora e tornare ai livelli pre-primavera araba. L'Oim: "Ora l'emergenza è umanitaria"

Foto d'archivio

Il numero di migranti sbarcati in Italia attraverso la rotta mediterranea centrale è il più basso mai registrato in questo periodo dell'estate in almeno cinque anni. I numeri dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) fanno esultare Salvini che ieri si è detto "orgoglioso" di "aver ridotto gli sbarchi in Italia al minimo storico", anche se come vedremo il merito non è solo suo (anzi) e le cose sono un po’ più complesse di come appaiono.

Certo è che secondo l’Oim il numero di migranti sbarcati sulle coste europee, dunque non solo italiane, è in netto calo rispetto allo scorso anno.

Sono 68.098 i migranti arrivati via mare dal 1° gennaio al 29 agosto 2018, contro gli oltre 124mila dell’anno precedente. Il grosso degli arrivi – oltre 32mila - si è registrato in Spagna, mentre in Italia negli stessi mesi sono sbarcati poco meno di 20mila migranti, a cui vanno però aggiunti 1328 richiedenti asilo giunti dalla rotta dell’est.

Ma sono soprattutto i dati di agosto a far riflettere: sono 5984 i migranti accolti dalla Spagna, circa quattro volte di più rispetto a quelli arrivati in Italia (1328) e più del doppio della Grecia.

oim-2

I dati del Viminale, aggiornati al 31 agosto del 2018, dicono che nel mese di agosto in Italia sono sbarcati 1455 migranti, in calo del 62% rispetto ai 3920 dello stesso mese del 2017.

Ma se gli arrivi sono in costante diminuzione una parte del merito va certamente anche all’operato dell’ex ministro Minniti, se pensiamo ad esempio che negli ultimi mesi del 2017 e nei primi del 2018 si è registrato un calo nell’ordine del 70-80 per cento. È però vero che negli anni precedenti (al Viminale c’era Angelino Alfano) si era assistito un vero e proprio boom di sbarchi con170mila arrivi nel 2014, 153mila nel 2015 e 181.436 nel 2016.  

Il trend storico, gli sbarchi ripresi dopo la primavera araba

Ma le cose sono un po’ più complesse di come appaiono. Come sottolinea l’Ismu, in realtà gli sbarchi erano ripresi a un ritmo sostenuto già nel 2011 dopo che prima araba provocò la caduta dei regimi autocratici in Tunisia, Egitto e Libia.

Né va dimenticato, spiega ancora la fondazione, che "tra il 2013 e il 2014 l’emergenza umanitaria è culminata nella tragedia del naufragio di una imbarcazione davanti all’isola di Lampedusa in cui hanno perso la vita 366 persone" ed "a seguito di tale evento drammatico il Governo italiano ha promosso l’operazione “Mare Nostrum”, operazione militare e umanitaria nel Mar Mediterraneo per fronteggiare lo stato di emergenza in corso nello Stretto di Sicilia dovuto all’eccezionale afflusso di migranti".

Come mostrano le tabelle in basso, tra il 1997 e il 2010 il numero dei migranti arrivati in Italia è stato invece piuttosto contenuto e quasi prossimo allo zero nei due anni che hanno preceduto lo scoppio della primavera araba.

migranti 5-4-4

tabella 2-2-4

Se guardiamo i dati odierni è facile azzardare una previsione: nel 2018 gli sbarchi registrati in Italia potrebbero tornare in linea con quelli degli anni antecedenti al 2011.

dati viminale-2

Ma i numeri ci dicono anche un’altra cosa, che forse non piacerà al ministro degli Interni. Come sottolinea l’Oim, "al contrario di quello che viene comunemente percepito, sugli arrivi via mare l'Italia non sta affrontando un'emergenza numerica". L’emergenza, conclude l’Organizzazione, è invece umanitaria "perché i migranti che arrivano in Italia passano per la Libia, dove subiscono torture, violenze e gravi violazioni dei diritti umani".

"Gli italiani sono il popolo europeo più ostile ai migranti"

Guarda anche

Salvini sale sulla navetta dell'aeroporto, passeggeri cantano: "Bella ciao"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • ipocriti! L'emergenza è finita nella seconda metà del 2018 perchè l'attuale governo ha preso, contro i benpensanti, misure tali da impedire che continuasse la tratta delle persone, andate a vedere quante ne sono entrate in Italia negli ultimi 5 anni e dove sono andate a finire. PS ditelo anche a Macron e a qualcun'altro con gli occhi foderati di prosciutto nella UE!

  • Ognuno ha le proprie emergenze...

  • L'"Organizzazione Iternazionale delle Migrazioni" è un'agenzia dell'ONU, che nel 2105 ha adottato "l'Agenda 2030 per le migrazioni", con la quale, tra l'altro inserisce le migrazioni nelle progettualità di sviluppo sostenibile, di cui il "Migrante" sarebbe il beneficiario finale. Per dirla in maniera più pratica, l'OIM ha in prospettiva previsto una crescita del suo business. che adesso vede messa in pericolo; deve quindi creare un'altro allarme riguarso a qualche emergenza che possa gestire, garantendo così la crescita dell'azienda. Che si sarebbe dovuto trovare altro era chiato.Era già chiaro da quando in aeroporto non vedo più i desk dell'UNHCR con la scritta "Diventa anche tu un Angelo dei rifugiati", e non vengo più fermato dalle ragazze con la pettorina celeste (i ragazzi fermano ovviamente le donne, come nelle migliori tecniche di vendita "al volo", usato anche dalle compagne telefoniche o per le carte di credito). Per inciso, spesso la ragazze erano bruttarelle, cosa che riduceva l'ef@#?*%$cia della vendita...

  • È l’ Onu che deve occuparsi con il suo esercito di caschi blu a fermare con la forza il potere delle tribù, liberare i migranti e riaccompagnarti nei loro paesi che li devono riaccogliere. È un esercito autorevole con uomini di diverse nazioni e quindi deve farsi rispettare. Capito?

    • Un po' come dire che dovrebbero essere le banche a vigilare su chi ti rifila dei fondi di investimento con un rendimento troppo basso per il rischio. O che dovrebbero essere le organizzazioni che controllano il territorio a vigilare sul fatto che non venga chiesto "il pizzo" ai negozianti...

  • Avatar anonimo di Francesco
    Francesco

    quando si trattava di eliminare gheddafi... son partiti tutti in pieno accordo... come mai adesso per eliminare questi delinquenti non si invia un esercito EUROPEO è si fa piazza pulita in libia??????

Notizie di oggi

  • Economia

    Manovra bocciata, cosa succede se l'Italia va allo scontro con l'Europa?

  • Economia

    Patrimoniale? Il Governo dice no, ma torna lo spettro del prelievo forzoso del 1992

  • Cronaca

    "Mamma mi ha sparato": finisce in sedia a rotelle, l'appello di Patrizia per tornare a camminare

  • Economia

    Mattarella ha firmato il Decreto fiscale: c'è il (mini) condono e non solo

I più letti della settimana

  • Grande Fratello Vip 2018: cast, puntate e tutto quello che c'è da sapere

  • Torna l'ora solare: quando spostare le lancette (prima del possibile addio al cambio di orario)

  • "Carlo, posso dire una cosa alla De Filippi?": Milly Carlucci gela Conti in diretta a 'Tale e quale'

  • Francesca Cipriani finisce al pronto soccorso

  • Quanto perde (al mese) un lavoratore che va in pensione con Quota 100

  • E' arrivato il momento di cambiare l'ora legale (e forse sarà abolita l'ora solare)

Torna su
Today è in caricamento