Parrucchiera va in pensione e dona l'attrezzatura a un collega terremotato

Una bella storia di solidarietà: protagonista una parrucchiera di San Benedetto del Tronto, che ha deciso di donare l'attrezzatura del suo salone a un collega di Arquata per aiutarlo a far ripartire la sua attività dopo il sisma

ANSA/Giuseppe Ercoli

Dopo aver lavorato per 45 anni come parrucchiera a San Benedetto del Tronto, Adriana Mestichelli Tempesta ha deciso che era il momento di andare in pensione e ha regalato tutta la sua attrezzatura a un collega terremotato di Arquata del Tronto, per aiutarlo a far ripartire l'attività in una delle strutture temporanee approntate nel comune dei monti Sibillini. L'idea è nata grazie alla Cna Picena, che ha fatto da tramite tra i due professionisti disporre il trasferimento delle "cinque postazioni complete per servire altrettanti clienti contemporaneamente".

Solidarietà dopo il terremoto

“Sono associata alla Cna da sempre e sia dall’Associazione che grazie al passaparola di altri colleghi e rappresentanti ho pensato che le mie attrezzature potessero servire a qualche artigiano in difficoltà per i danni causati dal terremoto – ha raccontato Adriana Mestichelli Tempesta - Ho parlato solo telefonicamente con la signora che insieme al parrucchiere di Arquata riceverà le mie cose. L’ho sentita sinceramente contenta e rinfrancata. E questo mi basta”.

“Poter andare dal parrucchiere vicino casa è una cosa importante per tutti e per gli anziani in particolare", ha aggiunto Monia Capriotti, responsabile di Cna Benessere per il capoluogo e la zona montana. "Come settore che si occupa del benessere, non solo fisico, della persona, l’aspetto psicologico e motivazionale lo abbiamo affrontato più volte con i nostri associati anche con corsi mirati proprio a far stare a proprio agio chi si rivolge a un nostro artigiano. A cominciare da chi ha un problema di salute a chi, come in questo caso, ha perso tutto o quasi a causa del terremoto”.

Al lavoro per la ricostruzione morale e materiale delle attività

“Stiamo lavorando dai primi momenti post sisma per la ricostruzione materiale e morale delle attività – ha sottlineato il direttore della Cna, Francesco Balloni - e ogni piccolo gesto come il dono di queste attrezzature professionali ci conforta, dimostrandoci che abbiamo intrapreso la strada giusta e l’unica possibile per una vera rinascita delle zone terremotate. Tutto concorre, dalle donazioni più consistenti a quelle di singoli che fanno quello che possono. E che spesso fanno la differenza fra la speranza e la rassegnazione”. 

Tutta l'attrezzatura di Adriana - poltrone professionali, pareti mobili, specchi, lavelli e quant'altro, partiranno presto per la loro nuova "avventura" ad Arquata. 

Potrebbe interessarti

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • A qualcuno piace caldo: i 5 peperoncini più piccanti del mondo

  • Cibo, dacci oggi il nostro allarme alimentare quotidiano

I più letti della settimana

  • Bollo auto, così cambia la tassa

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Grande Fratello story, tutti i vincitori del reality show

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Bimbo esce all'alba da solo: fermato in tangenziale, carabinieri esaudiscono il suo desiderio

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 giugno 2019

Torna su
Today è in caricamento