Benzina, prezzi giù (ma durerà?): ecco perché fare previsioni a lungo termine è impossibile

Dopo il nuovo brusco passo indietro delle quotazioni dei prodotti petroliferi, prezzi in calo da nord a sud: le previsioni non possono però mai andare oltre il termine ravvicinato di 4 giorni

Si segnalano piccoli ma diffusi ritocchi in discesa sulla rete carburanti italiana. Una buona notizia per gli automobilisti. Dopo il nuovo brusco passo indietro delle quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo, infatti, Eni ha replicato il ribasso di 1 cent dei prezzi raccomandati di benzina e diesel messo a segno sabato, tagliando anche di 2 cent il Gpl. Interventi in discesa anche per IP, Italiana Petroli e Q8, che hanno limato tutti e tre i prodotti di 1 centesimo.

Benzina. diesel e gpl: prezzi in calo

Da nord a sud di conseguenza inizia la diminuzione dei prezzi praticati. In particolare, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,623 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,620 a 1,634 euro/litro (no-logo a 1,606). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,509 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,509 a 1,523 euro/litro (no-logo a 1,493).

Invece per quel che riguarda il servito, per la verde il prezzo medio praticato è di 1,755 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,724 a 1,820 euro/litro (no-logo a 1,652), mentre per il diesel la media è a 1,645 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie tra 1,624 e 1,724 euro/litro (no-logo a 1,539). Il Gpl, infine, va da 0,630 a 0,664 euro/litro (no-logo a 0,631).

Quando aumenta (e quando cala) il prezzo della benzina

Che cosa incide sul prezzo della benzina? Come si spiega la continua variazione dei prezzi? Le dinamiche sono complesse, ma in sintesi il prezzo della benzina aumenta a livello internazionale quando aumenta il costo del petrolio. Ma quando sale il costo del petrolio, il costo della benzina aumenta lentamente, e quando scende il prezzo del petrolio, il prezzo della benzina scende lentamente. A incidere tanto in Italia sul costo finale sono in realtà le accise e l'Iva.

Se calassero tasse e accise il costo a litro sarebbe più basso, simile ad altri Paesi europei, ovviamente senza arrivare mai a quei 50 centesimi a litro (prezzo depurato da tasse e accise) . Anche se gli altri Paesi tassano il carburante l'Italia resta in testa alla classifica per il peso fiscale a litro: ben 1 euro in più a litro, secondo un'indagine di Federcontribuenti dell'anno scorso.

Un pieno di... aria: scoperta maxi truffa al distributore di benzina

sciopero-benzinai-ansa-2

Prezzi benzina, le previsioni non vanno mai oltre i 4 giorni

A preannunciare un calo dei prezzi dei carburanti a inizio giugno era stato qualche giorno fa Bruno Bearzi, il presidente nazionale della Figisc - Confcommercio, nell'Osservatorio prezzi. "A meno di drastiche variazioni in più od in meno delle quotazioni inter-nazionali alla chiusura dei mercati di oggi o del tasso di cambio euro/dollaro - sottolinea-, vi sono ad oggi plausibili presupposti per una aspettativa di prezzi tendenzialmente in calo, media dei due prodotti benzina e gasolio e delle due modalità di servizio ''self'' e ''servito'', per i prossimi 4 giorni con scostamenti per questa prima fase di 0,5 cent/litro in meno. le previsioni non possono andare oltre il termine ravvicinato di 4 giorni in considerazione delle variabili di mercato", come ad esempio il prezzo del greggio e il tasso del cambio tra euro e dollaro.

Fare previsioni su quale sia la tendenza dei prezzi per l'estate 2019 non è una possibilità praticabile: il petrolio infatti è soggetto a volatilità notevoli che ne influenzano giornalmente il costo a causa di tensioni geopolitiche, orientamenti dei cartelli dei Paesi produttori a tenere alti i prezzi per finanziare il rinnovo degli impianti di estrazione, ma anche altre variabili imprevedibili come guasti tecnici e altro ancora. Poi il valore effettivo del barile (e quindi della relativa correlazione col prezzo del prodotto raffinato sul mercato Mediterraneo) è influenzato dalle fluttuazioni del cambio dollaro/euro. Di conseguenza sul prezzo alla pompa di benzina influiscono i valori del greggio e dei prodotti lavorati misurabili in euro/barile, in euro/litro e via dicendo. 

"Benzina a 50 centesimi al litro senza tasse e accise"

Potrebbe interessarti

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Quando lo zenzero fa male

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 23 giugno 2019

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 18 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 giugno 2019

  • Bollo auto, con la pace fiscale c’è il condono (e vale per 10 anni)

Torna su
Today è in caricamento