Salvini vuole prendersi la Rai, editto contro Gad Lerner: "E' questo il cambiamento?"

"Chiederò quanto costa il suo programma", dice il vicepremier. 'L'approdo', il nuovo programma di Gad Lerner in onda dal 3 giugno in seconda serata su Raitre, debutterà con una puntata interamente dedicata alla Lega

La scusa alla fine è sempre quella dei costi del programma. L’obiettivo, quello di oscurare un giornalista sgradito. Dopo Fabio Fazio, che alla fine ha traslocato da Rai Uno a Rai Due, l’ultimo bersaglio di Matteo Salvini è Gad Lerner. Il vicepremier ha affrontato il tema nel corso di una diretta Facebook. Nel "cambiamento", ha sottolineato, "la Rai è un tasto dolente. Dalla settimana prossima torna in video un volto molto noto, Gad Lerner. Cinque belle trasmissioni di Gad Lerner, che ovviamente non è di sinistra per niente, non odia la Lega, giornalista obiettivo, equilibrato, che avrà cinque trasmissioni in Rai. Se la Rai del cambiamento passa dal ritorno in video di Gad Lerner… Poi dicono che siamo noi a controllare".

"La prima puntata - ha spiegato il ministro dell'Interno - pare sia sulla Lega, che novità. A maggior ragione spero vada avanti in commissione di vigilanza la proposta della Lega per mettere un tetto agli stipendi Rai e sapere quali sono le società esterne che guadagnano".

"Se si passa da Gad Lerner per il cambiamento… lo chiedo all’amministratore delegato - ha aggiunto Salvini - io mi limiterò a non guardare. Mi stupisce questa scelta editoriale, con tanti giovani giornalisti e conduttori… Gad Lerner. Amico mio amministratore delegato, allora tanto vale rimettere lì Orfeo e richiamare lì Renzi, Letta, Gentiloni. È il mio parere da ascoltatore. Mi limiterò a chiedere quanto costa, quanto prende e qual è il giro di business".

Lerner: "La Rai è di tutti, non solo di Salvini"

Questa la risposta di Gad Lerner, durante la presentazione del progetto 'Noi, partigiani' nella sede dell'Anpi: "Se necessario risponderò a Salvini in altre sedi, per ora la Rai è di tutti grazie al cielo e non solo di coloro che la pensano come la persona che si è lamentata ieri".

Zingaretti: "Pessimo odore dell'arroganza al potere"

Parole cui ha risposto il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. "Ci risiamo - ha sottolineato Zingaretti - io sento solo il pessimo odore dell’arroganza del potere che tenta di limitare la libertà di pensiero. Lo stesso che ha portato a colpire con una sospensione la professoressa Dell’Aria a Palermo".

Il ministro Salvini - scrive Articolo21 in una nota - dopo aver "scomunicato Fabio Fazio e Roberto Saviano ora ha chiesto conto alla Rai del prossimo programma di Gad Lerner. Oggi come ieri torna l’eco dell’editto, anzi della 'fatwa' contro i giornalisti sgraditi. Si tratta di una versione aggiornata delle liste di proscrizione alla quale la Rai deve rispondere con la necessaria energia e determinazione. Altrimenti spetterà a ciascuno di noi reagire e tutelare l’articolo 21 della Costituzione. Ieri come oggi gli editti colpiscono professionisti di valore che hanno il vizio della memoria e sanno rintracciare nel’passato e nella storia nazionale i germi del razzismo e dell’intolleranza che segnano anche il tempo presente".

"L'approdo", il nuovo programma di Gad Lerner su RaiTre

"L'approdo", il nuovo programma di Gad Lerner in onda dal 3 giugno in seconda serata su Raitre, debutterà con una puntata interamente dedicata alla Lega. Lo ha annunciato all'Adnkronos Gad Lerner nei giorni scorsi: "Seguo la Lega dai suoi inizi -ha spiegato - le mie prime trasmissioni di 30 anni fa si intitolavano 'Nella tana della Lega', 'Profondo nord' e 'Milano Italia'. Durante la puntata cercherò di far capire come da piccolo movimento nato tra Varese e Bergamo, la Lega sia diventato un partito nazionale e probabilmente di maggioranza relativa. Conosco Salvini da quando portava i pantaloni corti, cercherò di raccontare quanto vi sia di continuità tra questo leader italiano di oggi e la Lega delle origini, avremo delle sorprese interessanti. 'L'approdo' si ispira alla storica trasmissione culturale in bianco e nero della Rai, anche se mi rendo conto che 'l'approdo' nell'Italia del 2019 si è fatto assai difficile se non impossibile".

Salvini interrogato dai bambini su Rai Tre, ira social: "Roba da Istituto Luce" 

Cinque puntate, ognuna delle quali - spiega il giornalista - sarà introdotta da un luogo simbolo. ''La prima puntata la dedico alla storia della Lega, su come è diventato il primo partito italiano, e il luogo simbolo è Pontida; la seconda puntata è sul nazionalismo economico, su come la lotta di classe si è trasformata in 'prima gli italiani' e il luogo simbolo è Mirafiori; la terza puntata è 'tagli al buonista' e il luogo simbolo è Capalbio; la quarta è sul dilagare dell'ignoranza fra gli italiani, e il luogo simbolo è Ravenna, dove c'è la tomba di Dante Alighieri; la quinta ed ultima puntata parla dei migranti e il luogo simbolo è il barcone recuperato ad Augusta dove fecero il riconoscimento dei corpi dei migranti morti in mare e che adesso si trova alla Biennale di Venezia''.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di martedì 15 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento