Coronavirus, stop a Serie A e a tutto lo sport italiano (non alla Champions League)

Lo sport italiano si ferma. Anche il campionato di calcio di Serie A. "A questo punto non c'è ragione per cui proseguano le competizioni sportive, perché prosegua il campionato di calcio. I tifosi ne prendano atto" ha detto il premier

Foto Ansa

Lunedì sera il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa dopo la riunione con i capi delegazione della maggioranza ha spiegato che "non ci sarà più zona rossa, zona 1 o zona 2, ma l'Italia, zona protetta" fino al 3 aprile 2020 (scuole chiuse in tutte le regioni),

Stop al campionato di Serie A 2019-2020 fino al 3 aprile

Lo sport italiano si ferma. Anche il campionato di calcio di Serie A. "A questo punto non c'è ragione per cui proseguano le competizioni sportive, perchè prosegua il campionato di calcio. I tifosi ne prendano atto" ha detto il premier tra le altre cose.

Non è il momento di pensare a eventuali date per recuperi e a cosa succederà da aprile in poi allo sport professionistico. All'inizio del prossimo mese sarà possibile ragionare a mente fredda sul da farsi. Dovranno inoltre rimanere chiuse tutte le palestre per lo svolgimento di attività sportive.

A chiedere lo stop a tutto lo sport italiano fino al 3 aprile erano stati nel pomeriggio di oggi il Coni e le federazioni sportive, riuniti proprio per l'emergenza coronavirus. Malagò e il presidenti federali riuniti hanno 'sospeso tutte le attività sportive a ogni livello" chiedendo al Governo di emanare un apposito decreto che potesse superare quello in corso di validità. Il decreto ad hoc è questione di ore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Champions League per adesso non si ferma

Non si fermano però per adesso le competizioni europee: per il calcio, Champions League ed Europa League, ma anche Eurolega, Eurocup, Champions League per il basket. Esecutivo e Coni non possono fermare le partite e sarà solo e soltanto la UEFA (o altre organizzazioni per gli altri sport) a decidere se fermare le competizioni o applicare delle limitazioni (come per esempio le gare a porte chiuse).

Coronavirus, tutta Italia diventa "zona protetta": spostamenti vietati se non per necessità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Giuliana De Sio dopo il coronavirus: “Uno straccio di donna che però sta guarendo”

Torna su
Today è in caricamento