Strage Ustica, la Cassazione: "I ministeri risarciscano l'Itavia"

Il dicastero della Difesa e delle Infrastrutture è stato condannato per "omessa attività di controllo e sorveglianza della complessa e pericolosa situazione venutasi a creare nei cieli"

Il ministero della Difesa e quello delle Infrastrutture dovranno risarcire la compagnia aerea Itavia fallita dopo l'abbattimento del Dc9, caduto in mare il 27 giugno 1980 con 81 vittime a Ustica. A stabilirlo è la Cassazione, che ha confermato la responsabilità dei ministeri per "omessa attività di controllo e sorveglianza della complessa e pericolosa situazione venutasi a creare nei cieli di Ustica". Tra qualche mese i giudici stabiliranno se 265 milinoi di euro bastano come risarcimento. 

E' stato dichiarato "inammissibile" dalle Sezioni Unite civili, il ricorso con il quale Difesa e Infrastrutture hanno contestato di essere responsabili della caduta del volo I-Tigi - partito 38 anni fa da Bologna e diretto a Palermo - per "fatto illecito" costituito dall'omesso controllo dei cieli, cosìcome stabilito dalla Corte di Appello di Roma con due distinti verdetti del 2012 e del 2013.

"Finalmente anche la Cassazione ribadisce quello che era già stato rilevato in altre sedi - ha sottolineato con amarezza Daria Bonfietti, presidente dell'Associazione Familiari delle Vittime della Strage di Ustica, sorella di una delle vittime, ascoltata da Adnkronos -. Resta il dramma di una verità negata il giorno dopo la strage e per lunghi anni ancora. Era compito dei due ministeri garantire la sicurezza del volo. A loro, ha detto in pratica la Cassazione, spettava l'onere di capire cosa stesse accadendo nei nostri cieli. Bastava avvisare il pilota e non è stato fatto. Il dramma è che tutto ciò è stato negato dal giorno dopo la strage. In tanti anni, tante menzogne e questo è sempre più palese. 

La notizia su PalermoToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

  • Mamma scomparsa, vede il disegno della figlia a Chi l'ha visto e si fa viva con l'avvocato: "Sto bene"

  • Natalia Titova: "La malattia è peggiorata, costretta a lasciare 'Ballando con le stelle'"

Torna su
Today è in caricamento