Sicurezza, la ricetta di Salvini: taser agli agenti e stretta sulle occupazioni

La "pistola non letale" farà il suo debutto la settimana prossima. E il Viminale annuncia anche un giro di vite contro le occupazioni abusive di immobili

Come prennunciato lo scorso luglio, il taser farà il suo debutto la settimana prossima nella dotazione delle nostre forze dell’ordine, in via sperimentale. Sperimentazione che sarà affidata alla polizia di stato, all'arma dei carabinieri e alla guardia di finanza. 

In un post su Facebook il ministero dell'Interno Matteo Salvini ha fatto sapere che "dal 5 settembre in 12 città italiane, da Milano fino a Catania, inizierà la sperimentazione del taser, la pistola elettrica non letale che aiuterà migliaia di agenti a fare meglio il loro lavoro". "Per troppo tempo le nostre Forze dell'Ordine sono state abbandonate, è nostro dovere garantire loro i migliori strumenti per poter DIFENDERE in modo adeguato il popolo italiano", aggiunge il leader della Lega concludendo: "Orgoglioso del lavoro quotidiano delle forze di Polizia e Carabinieri!".

Che cos'è il Taser

Il decreto per dare via alla sperimentazione alla pistola elettrica è stato firmato i primi dello scorso luglio. "Il taser è un'arma di dissuasione non letale e il suo utilizzo è un importante deterrente, soprattutto, per gli operatori della sicurezza che pattugliano le strade e possono trovarsi in situazioni borderline - aveva commentato Salvini - laddove una misura di deterrenza può risultare più efficace e soprattutto può ridurre i rischi per l’incolumità personale degli agenti. Credo che la pistola elettrica sia un valido supporto, come dimostra l’esperienza di molti paesi avanzati, tra cui gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Francia e la Svizzera".

Stretta sulle occupazioni abusive

Ma la sperimentazione del taser non è l'unica misura annunciata dal Viminale. Con una circolare inviata ai prefetti, ai commissari per le province autonome di Trento e Bolzano e al presidente della Regione Valle D'aosta, è invece arrivato il giro di vite del Viminale contro le occupazioni abusive di immobili che devono essere sgomberati con la "dovuta tempestività", per evitare il consolidarsi di situazioni di illegalità che possano pregiudicare la tutela dell'ordine e della sicurezza pubblici.

E' necessario, si legge nella nota, "attendere agli sgomberi con la dovuta tempestività, rinviando alla fase successiva ogni valutazione in merito alla tutela delle altre istanze, nella consapevolezza che il consolidamento di situazioni d'illegalità possa recare un grave pregiudizio ad alcuni dei principali valori di riferimento nel nostro ordinamento" .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'occupazione degli immobili costituisce da tempo una delle principali problematiche che affliggono i grandi centri urbani del Paese", è la premessa della circolare che ricorda il decreto legge in materia del 2017, rilevando come "nonostante gli sforzi profusi da tutte le componenti del sistema, alla luce delle evidenze emerse, la gestione del tema dell'occupazione arbitraria degli immobili non ha comp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento