Sì alle telecamere nascoste sul posto di lavoro: "Non violano la privacy, licenziamenti giusti"

La Corte europea dei diritti umani dà ragione a una catena di supermercati spagnoli che grazie ai video di sorveglianza aveva sorpreso alcuni dipendenti intenti a rubare

Un datore di lavoro può installare telecamere nascoste senza avvertire i lavoratori - e senza che questo costituisca una violazione della privacy dei dipendenti - qualora abbia fondati sospetti che i dipendenti lo stiano derubando e che le perdite subìte siano ingenti. E' quanto stabilito dalla Corte europea dei diritti umani di Strasburgo con una sentenza definitiva emessa nei confronti di sei dipendenti di un supermercato spagnolo, licenziati dopo essere stati sorpresi dai video di sorveglianza a rubare.

Quando è legittimo usare telecamere nascoste nei luoghi di lavoro 

Nello specifico, si tratta di un caso che risale al 2009, quando in seguito ad alcune indagini interne, la dirigenza della catena di supermercati M. After aveva licenziato 14 dipendenti accusandoli di rubare le scorte in un punto vendita. L'accusa si reggeva sia sui flussi di cassa (che avevano dimostrato alcuni ammanchi), sia soprattutto sulle telecamere nascoste installate all'interno del supermercato all'insaputa dei dipendenti. Tra i partecipanti ai furti c'era anche un rappresentante sindacale. Sei dei licenziati hanno deciso di fare ricorso, lamentando l'uso delle temecamere che, a detta loro, avrebbe costituito una palese violazione del diritto alla privacy. Senza i video di sorveglianza sarebbe venuta meno la prova più importante, e quindi la catena avrebbe dovuto risarcire i ricorrenti.

Sia i tribunali spagnoli, sia la Corte di Strasburgo hanno però ritenuto che l'uso delle telecamere era legittimo e le prove video non hanno "compromesso l'equità del processo". Nella sentenza, inoltre, si evidenzia che la video sorveglianza è durata solo dieci giorni, che le telecamere erano puntate su un punto specifico "nella zona aperta al pubblico" e che i filmati sono stati visionati solo da un ristretto numero di persone e utilizzati per uno scopo ben determinato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • In arrivo il bonus Tari: come funziona lo sconto sulla bolletta dei rifiuti

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento