Obbligo vaccini a scuola, il 31 ottobre termine ultimo per evitare le multe

I genitori inadempienti rischiano una sanzione da 100 a 500 euro

Foto di repertorio

Mancano solo tre giorni per mettersi in regola con i vaccini a scuola. Entro il 31 ottobre infatti i dirigenti scolastici sono chiamati a trasmettere alle Asl le classi con più di due minori non vaccinati. Per i bambini da 0 a 6 anni, l'obbligo di legge è requisito necessario per l’ammissione alle scuole dell’infanzia, mentre per i bambini e gli adolescenti tra 6 e 16 anni non comporta l’esclusione della frequenza scolastica ma, appunto, sanzioni pecuniarie da 100 a 500 euro per i genitori inadempienti. 

Vaccini obbligatori a scuola: cosa prevede la legge

Il giudice può inoltre disporre l'affievolimento della responsabilità genitoriale del genitore che si rifiuta di far vaccinare il figlio.

La legge Lorenzin prevede che ai minori tra 0 e 16 anni vengano somministrati obbligatoriamente due gruppi di dieci vaccini: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella. 

Sono esonerati dall’obbligo i bambini che sono stati già 'vaccinati' a seguito di malattia naturale, quando vi sia una certificazione in tal senso del medico curante o in caso di accertato pericolo per la salute in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • La moglie di Piero Pelù rivela: "Mi ha sposata perché aveva strizza"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 11 febbraio 2020

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

Torna su
Today è in caricamento