Troppo alcol: i 10 segnali del corpo che indicano un abuso

Colorito spento, dolore ai denti e frequente insonnia sono solo alcuni dei segnali che indicano che forse è arrivato il momento di ridurre le quantità di alcol ingerite

Di questi tempi, rendersi conto di stare eccedendo con le quantità d’alcol è davvero difficile, considerando che la capacità di autocritica necessaria per appurare che il gomito si sta alzando troppo spesso, poco si adatta alla frenesia tipica del periodo natalizio.

Basta un pranzo in famiglia, un aperitivo con gli amici, una cena coi colleghi e voilà, ecco che si avverte quella classica spossatezza fisica che spesso si imputa ai freddi stagionali, ma che in realtà, ben può essere associata proprio ad un eccesso di vino, cocktail e quant’altro. 

Tuttavia, il corpo lancia dei segnali nel caso di ‘intossicazione’ che, se riconosciuti in tempo, possono sventare rischi seri per la salute e suggerire di darsi una regolata. 

Ecco quali sono:

1- Necessità di andare in bagno di notte. Se capita una volta ogni tanto è normale, se è un’abitudine sviluppata fin dall’infanzia c’è poco da fare, ma se inizia ad accadere con una certa ricorrenza, forse il motivo potrebbe essere un eccesso di alcol.

2- Occhi molto secchi al risveglio. La disidratazione è uno dei sintomi dell’abuso di alcol che insorge più rapidamente, contro cui l’acqua è un ottimo rimedio.

3- Il pensiero dell’alcol è il primo che sorge dopo una giornata difficile al lavoro. Potrebbe essere la spia di un problema grave, legato ad una dipendenza psicologica.

4- Problemi digestivi. Frequenti dolori allo stomaco appellati ad improbabili allergie o intolleranze possono essere campanelli di allarme per un apparato digerente intossicato da un consumo eccessivo.

5- Irritabilità e distrazione. L’alcol reca disturbi al sonno impedendo anche all’organismo di ‘entrare’ nella fase REM che assicura il riposo più profondo e dunque rilassatezza durante il giorno.

6- Insonnia. Bere troppo finisce per impedire il sonno sereno, anche dopo una massacrante giornata di lavoro.

7- Ingoiare troppo rapidamente il bicchiere alcolico. Esattamente come con il cibo, abituarsi ad assumere lentamente quello che si porta alla bocca educa ad un controllo più accurato e ci consente di evitare gli eccessi.

8- Frequente bisogno del dentista. Mentre il vino rosso tende a creare macchie, birra e vino bianco sono responsabili di una eccessiva erosione dello smalto dentale, spiegano gli esperti. In generale, i denti diventano più sensibili e le otturazioni messe in gioventù sono più esposte a danneggiamenti e, quindi, potrebbero necessitare di essere sostituite.

9- Il colorito della pelle non è dei migliori. Il fegato appesantito manda segnali sotto forma di una lieve itterizia e anche la sclera (la porzione bianca degli occhi) assume tonalità che virano sul giallino: buona norma è dare una controllata agli occhi, dunque, per assicurarsi che sia tutto a posto.

10- Si arriva pieni di un numero esorbitante di bottiglie anche in circostanze che non lo richiederebbero, come una cena per pochi intimi: è il segno che la ‘paura’ di restare senza alcol è superiore alla voglia di stare in compagnia. 

Potrebbe interessarti

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci per combatterla

  • Quando lo zenzero fa male

  • Burro, quale scegliere (e qual è quello migliore)

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 23 giugno 2019

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 giugno 2019

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Bollo auto, con la pace fiscale c’è il condono (e vale per 10 anni)

Torna su
Today è in caricamento