Insetti e larve a tavola: dall'Europa arriva il via libera ai "nuovi alimenti"

Sì dell'Europarlamento alle nuove regole che semplificano le procedure di autorizzazione per immettere sul mercato europeo i "novel foods", che però dovranno avere il via libertà all'agenzia europea per la sicurezza alimentare. Protestano i Verdi: "Il Parlamento non è stato all'altezza delle preoccupazioni degli europei"

Un assaggio del "cibo del futuro" per gli italiani è già avvenuto sui banchi di Expo, dove tra le altre iniziative si è svolta anche la prima degustazione autorizzata dal ministero della Salute a base di insetti commestibili. Presto però insetti, larve, vermi, scorpioni e ragni potrebbero aggiungersi all'elenco dei nuovi alimenti che troveranno posto sulle nostre tavole, insieme a alghe, tessuti e altre "stranezze" come nanomateriali, cibi costruiti in laboratorio e nuovi coloranti, qualora ricevano il parere positivo da parte dell'Efsa, l'agenzia europea per la sicurezza alimentare.
 
NUOVE REGOLE - Il Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, ha approvato infatti le nuove regole per semplificare le procedure di autorizzazione dei cosiddetti "nuovi alimenti" con 359 sì, 202 no e 127 astenuti. Per il via libera definitivo bisognerà però aspettare il Consiglio europeo, che dovrà votare il testo. Come richiesto dai deputati, le norme proposte riguarderebbero anche gli alimenti provenienti da animali clonati aspettando l'adozione di una legislazione specifica sulla clonazione, così come una nuova definizione per i nanomateriali e le restrizioni sulla sperimentazione animale. Protestano però i Verdi, sconfitti di misura in una battaglia sugli emendamenti. "Il Parlamento non è stato all'altezza delle preoccupazioni degli europei", fanno sapere.

"NOVEL FOOD" - Il regolamento Ue sui nuovi prodotti alimentari risale al 1997 e da allora non era stato aggiornato nonostante il mutare di consumi, abitudini e tecnologie alimentari. Per novel food si intende qualsiasi alimento o ingrediente che non viene consumato in quantita significativa nell'alimentazione umana all'interno della Comunità Europea. Rientrano in questa definizione anche le tecniche di produzione o tecnologie sconosciuto fino al 1997. Con la nuova normativa semplificata, chi vorrà immettere nel mercato Ue un prodotto di questo tipo dovrà chiedere l'autorizzazione alla sola Commissione europea e non più ad ogni singolo paese, a cui comunque spetteranno i controlli sulla sicurezza alimentare. 

IL PARERE DELL'EFSA - Venti giorni fa, l'Efsa, ente composto da un panel internazionale di scienziati e ricercatori che valuta gli eventuali rischi legati all'alimentazione, ha di fatto equiparato gli insetti ad altre fonti di proteine animali, non rilevando rischi per l'uomo dalla loro assunzione ma subordinandola a una indispensabile regolamentazione e controllo nell'allevamento. "L'uso di insetti come fonte di alimenti e mangimi ha, potenzialmente, importanti benefici per l’ambiente, l’economia e la sicurezza della disponibilità alimentare - ha fatto sapere l'Efsa, segnalando  "come specie di insetti con maggior potenziale d’uso come alimento o mangime nell'Unione europea mosche, larve della farina, grilli e bachi da seta".

NUTRIMENTI ALTERNATIVI - Proprio ad Expo si è svolta la conferenza "Research, suistainability and innovation in new foods" in un evento a cura del Cnr in collaborazione con Euromarine (Eu), Archimede ricerche e la Fao, per parlare delle opportunità offerte dagli alimenti del futuro e di quei cibi culturalmente assenti dalle nostre tavole ma largamente diffusi e consumati nella dieta di altri popoli: dalle meduse antiossidanti e anticancro alle alghe ricche di proteine, senza dimenticare gli insetti.  “In un mondo sempre più affollato cresce l’esigenza di sfamare gli uomini con nuovi cibi. La ricerca può dire molto in questo settore, caratterizzando le proprietà nutritive e organolettiche dei nuovi cibi e fornendo informazioni sulla loro salubrità”, ha commentato Francesco Loreto, direttore del Dipartimento di scienze bio-agroalimentari del Cnr.

MEDUSA, ALGHE E INSETTI: ECCO I CIBI DEL FUTURO

E L'ITALIA? - Sono appena l'8 per cento gli italiani che assaggerebbero gli insetti mentre il 7 per cento si farebbe tentate dai ragni fruiti mentre ben il 19 per cento non esiterebbe a mettere nel piatto la carne di coccodrillo. È quanto emerge da una analisi Coldiretti/Iprmarketingdopo l'accordo europeo sul "novel food". "Una corretta alimentazione non può prescindere dalla realtà produttiva e culturale locale nei paesi del terzo mondo come in quelli sviluppati", afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo sottolineando che "a questo principio non possono sfuggire neanche bruchi, coleotteri, formiche o cavallette a scopo alimentare che anche se iperproteici sono però molto lontani dalla realtà culinaria nazionale".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • E una provocazione che ha dell'incredibile.La grande stupidata viene dalla nostra Europa o dall'OMS la padrona ricordatevi é una orientale. Con tutto il rispetto per gli orientali e gli appassionati di questi cibi, loro possono mangiare se vogliono le loro prelibatezze senza alcun allarmismo, ma per noi, almeno si arriva a sapere se sono DOP - DOC etichetta di produzione insomma tutte le regolamentazione che chiede la nostra Europa per la vendita dei prodotti alimentari. Finirà che ci obligheranno a mangiarne . La Sig.ra Lorenzini come vede queste decisioni? Mi sbagliero', e lo spero , ma vedo molto male il futuro Europeo.

    • "ci obbligheranno a mangiarne" il problema sta in questa mentalità passiva, che avverto in generale, di subire sempre senza mai agire, anche quando è qualcosa che non condividete ed anzi vi disturba molto. Per me è inconcepibile. E R W A C H E !

  • Viva la pastasciutta e la pizza in culo ai cinesi

  • Fanc.ulo l'europa, uscire subito, questi tra un po ci diranno anche in che posizione ca.gare.

  • Bello schifo..puah

  • Che se non ci liberiamo di questo schifo d'Europa,fra poco ci faranno mangiare anche topi ed altre schifezze varie. Se si fa un Referendum voto sicuramente per uscire.

  • E' curioso notare che 2 giorni dopo che l'OMS ha sparato la SΤRОNZΑTΑ sulla pericolosità di alcuni prodotti contenenti carne rossa (poi rimbalzato sui media in modo terroristico e volutamente confuso, equiparando la bistecca di carne alla sigaretta ed altre рuttаnаte simili), il parlamento europeo ha approvato, nel solito stile giudaico-massonico-bolscevico, nuove regole (come dicono loro) per semplifìcare le procedure di autorizzazione dei cosiddetti "nuovi alimenti" (che dovremmo chiamare "la sbobba per il popolino" del futuro). Ovviamente già orde di entusiasti, instupiditi da campagne di propaganda mediatica nell'ultimo periodo, sono pronti a far la fila per assaggiare hamburger di scarafaggi, larve e cavallette frullate, miste a carne di coccodrillo, insaporite con trito di alghe e qualche tessuto alimentare artifìciale, il tutto servito con qualche riduzione di nanoalimentare frullato con finto latte. Io andrò avanti a mangiare esattamente quello che ho mangiato fino a ieri, con moderazione e variando spesso la dieta, come il buon senso suggerisce. Onestamente dei consigli e delle indicàzioni dell'OMS faccio a meno.. anzi, mi ci pulisco il сulο. Il problema sarà quando, come accade oggi ad esempio con salumi, formaggi, cioccolato etc, comprando un prodotto al supermèrcato non saprai cosa c'è stato messo dentro.. perchè approvata questa legge, sarà licenza di lucrare dando sfogo ad inventiva e fantasia. E qualche nome strano, dietro cui nascondere l'ingrediente segreto. Come oggi a scuola si studia la "Deriva dei Continenti", tra qualche secolo, riguardando a questo triste e basso periodo della storia di questo continente, si studierà "La deriva dei dementi". Con fulcro ed epicentro in quei di Bruxelles.

    • il solito gombloddo

      • Vai mangiare mosche va..

      • No, se tu che sei il solito cοgliοnοtto. Che ci sia una volontà di modifìcare gli stili alimentari della popolazione occidentale, ci sono tanto di conferenze e pubblicàzioni. Oltre le varie panzane pseudo-scientifìche strillate al mondo da ambientalisti, climatologi ed altri invasati affini. Ora, dopo aver dato corposo materiale alla macchina della propaganda, aver fatto pubblicità al "new food" in "circhi, fiere, baracconi, società delle sanzioni” (Stile Expo) si passa alla fase degli studi, delle leggi e della burocrazia, con cui si giustifìcherà come "una necessità inevitabile" mangiare mеrdа. Nemmeno nei più bui momenti della civiltà europea si è arrivati a considerare intenzionalmente come cibo insetti, larve ed affini. La nostra cultura e civiltà millenaria si è sempre distinta da queste bassezze da popoli tribali ed incivili, incolti, sottosviluppati. Eppure questo sistema di schiavitù e sottomissione del pensiero e dei popoli, dopo aver creato i presupposti per la sovrappopolazione mondiale (per meri scopi lucrativi), come nei peggior film futuristici, pensa all'umanità come una sorta di massa caotica, sporca, burbera, incivile, che per sopravvivere si nutre di ogni sorta di sostanza che contenga proteine, grassi e vitamine. Mentre una élite continuerà a nutrirsi del cibo vero, che per secoli (se non millenni) è stato a disposizione di tutti, ed ora per scelta di questa élite, diverrà risorsa esclusiva degli eletti.. beati gli invitati alla cena del "padrone".

        • alla riunione di biddbegg ne hanno dette di tutti i colori stavolta.

Notizie di oggi

  • Elezioni europee 2019

    Elezioni con il rebus affluenza: chi brinda (e chi piange) se si alza l'astensione

  • Politica

    La lettera di De Vito dal carcere: "Il M5s ha perso i suoi valori fondanti"

  • Economia

    Il prezzo della benzina ha sfondato i 2 euro al litro

  • Economia

    Decreto crescita, dal "mini condono di bollo e multe" agli sgravi fiscali: cosa c'è e cosa manca

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 20 aprile 2019

  • Muore soffocato durante il pranzo di Pasqua

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 18 aprile 2019

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 23 aprile 2019

  • SuperEnalotto Pasqua 100x100: l'elenco completo delle ricevitorie vincenti

Torna su
Today è in caricamento