Camminare scalzi in casa fa bene alla salute: ecco perché

Almeno 6 sono le ragioni per cui conviene liberarsi dalle scarpe appena possibile, una sana abitudine che stimola la circolazione e consente di godere di un certo sollievo in vista dell'afa estiva

Una volta demonizzate le infradito per i pericolosi effetti collaterali che causano alla salute degli affezionati indossatori, è fondamentale industriarsi sulle alternative che permettano allo stesso modo di camminare liberamente senza patire il caldo afoso, e se nessun sandalo garantisce lo stesso mix di refrigerio e comodità, ecco che arriva il rimedio estremo, ovvero quello di camminare scalzi.

Pare, infatti, che muoversi a piedi nudi almeno tra le mura domestiche, dove una certa pulizia dei pavimenti tiene a riparo da germi e batteri, sia un vero toccasana per la salute e apporterebbe almeno 6 buone ragioni per cui rinunciare a qualsiasi tipo di supporto non appena si presenti l'occasione.

1. Gambe meno gonfie. Camminare scalzi riattiva la circolazione e il ritorno venoso, cioè l'inversione della direzione di scorrimento del sangue dalla periferia verso il cuore. In questo modo si combattono i gonfiori e si favorisce il ricambio del sangue.

2. Si guarisce più in fretta. Quando non si portano le scarpe, si sente il contatto diretto con la terra e in questo modo gli elettroni che attraversano il corpo riescono a neutralizzare l’effetto dei radicali liberi sui tessuti sani, rimettendo in sesto più velocemente in caso di qualche indisposizione fisica. 

3. È rilassante. Camminare a piedi scalzi permette alle vene e ai muscoli di rilassarsi. ed è una buona abitudine sia per i bambini che, così facendo, trovano la stabilità necessaria per muovere i primi passi, sia per gli anziani che tengono in allenamento le gambe.

4. È un massaggio naturale. Muoversi senza scarpe permette di fare pressione su tutte le terminazioni nervose come se si facesse naturalmente un massaggio ai piedi utile per combattere lo stress.

5. È sano. In molti credono che camminare scalzi mette i piedi a rischio infezioni, ma in realtà anche nelle scarpe si possono raggiungere oltre 400 batteri, ragion per cui andrebbero tolte non appena si entra in casa.

6. Combatte gli inestetismi. Calli, dita a martello, alluce valgo, duroni sono tutti problemi che possono essere curati con una camminata a piedi nudi. Le scarpe strette e soprattutto quelle con i tacchi possono provocare gonfiore e tensioni muscolari e la camminata in libertà attiva la muscolatura proprio come se fosse uno sport.

Potrebbe interessarti

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Tutto quello che devi sapere sulle extension ciglia

  • Come riconoscere l’allergia agli acari della polvere

  • Maturità 2019, i consigli degli esperti per una colazione a prova di esame

I più letti della settimana

  • Bollo auto, così cambia la tassa

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Grande Fratello story, tutti i vincitori del reality show

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Bimbo esce all'alba da solo: fermato in tangenziale, carabinieri esaudiscono il suo desiderio

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 23 giugno 2019

Torna su
Today è in caricamento