Panico da capelli crespi? Ecco come rimediare

Ogni tanto i capelli risultano elettrici e indomabili ma mettendo in pratica pochi suggerimenti tenerli a bada sarà semplicissimo

Arriva sempre quel momento in cui i capelli ‘impazziscano’ come se avessero subito una scossa elettrica e, irriducibili, si ribellino a qualsiasi tentativo di farsi tenere a bada da lacca, elastici e da ogni sorta di fermagli.

Per quanto spesso sia un problema riconducibile alla loro natura, iniziare a trattarli nel modo giusto può essere una soluzione da considerare, partendo dal lavaggio e finendo con l’asciugatura da eseguire in un determinato modo.

- Occhio ai lavaggi frequenti. Se i capelli fini possono essere lavati ogni due giorni, quelli spessi anche ogni tre-quattro giorni. Per quanto riguarda lo shampoo, se si abbonda con il prodotto basta diluirlo al momento, mentre per ciò che attiene agli ingredienti, attenzione al Sodium Laureth Sulfate (SLS sodio lauriletere solfato), un tensioattivo contenuto nella maggior parte degli shampoo tradizionali, che produce molta schiuma ed è un detergente efficace, ma può lasciare i capelli secchi e crespi.

- Mai senza balsamo. Saltare il passaggio del balsamo dopo lo shampoo non contrasta l'effetto crespo dei capelli, anzi. In inglese balsamo si dice "conditioner" che tradotto alla lettera in italiano diventa "condizionante", termine molto usato dai parrucchieri, e in effetti, la sua funzione è quella di "condizionare" i la fibra capillare, e quindi disciplinarla e lisciarla. A meno che non si abbiano capelli molto fini, meglio scegliere texture morbide e cremose, e va sempre lasciato in posa per almeno cinque minuti.

- Usare correttamente l'asciugamano. Strofinare energicamente i capelli fa solo arruffare la cuticola, così come avvolgere il telo in testa come un turbante e lasciarlo in posa per parecchi minuti, rende i capelli crespi, perché trattiene l'umidità. I capelli bagnati vanno solo tamponati e poi asciugati con il phon.  

- Prodotti giusti. Contro i capelli crespi le soluzioni migliori sono i sieri anti-crespo (sulle confezioni puoi trovare spesso la dicitura ‘anti-frizz’), indicati per tutti i tipi di capelli, sia lisci che ondulati, che si spruzzano sui capelli umidi prima di asciugarli e in questo modo proteggono dal calore di phon e piastre. Un ingrediente da evitare è l’alcol che, una volta evaporato, lascia i capelli secchi. 

- Messa in piega perfetta. I nuovi modelli di phon agli ioni, cioè quelli che insieme al getto caldo rilasciano sostanze che idratano il capello, contribuiscono a ridurre l'effetto crespo, poiché richiudono le cuticole che, se lasciate aperte, sono molto sensibili all'umidità. Non usare l'asciugacapelli al massimo del calore che provoca un rigonfiamento delle cuticole, meglio impostarlo su una temperatura media. 

Ad asciugatura ultimata, pettinare i capelli con una spazzola con setole di cinghiale serve a distribuire gli oli naturali e dei prodotti di styling su tutta la chioma e a lisciare la fibra capillare. Inoltre, evitare di asciugare i capelli nel bagno afoso e pieno di umidità in cui si è fatta la doccia, poiché ciò che si ottiene è lo stesso effetto di una giornata piovosa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

Torna su
Today è in caricamento