Sette cibi per contrastare l'invecchiamento cellulare: parla la nutrizionista

"Tra i cibi utili per neutralizzare i radicali liberi c'è il succo d'uva, i mirtilli, la barbabietola e il cioccolato fondente". L'intervista alla dott.ssa Marianna Tommasone

Sette cibi per contrastare l'invecchiamento cellulare

Tra le principali cause dell’invecchiamento cellulare c’è lo Stress Ossidativo o “squilibrio REDOX”. Si tratta di una patologia metabolica che porta alterazioni nei tessuti e nelle cellule quando queste sono esposte a un eccesso di agenti ossidanti. Gli effetti dello stress ossidativo sulla salute sono molteplici e, come dicevamo, si evidenziano soprattutto nel precoce invecchiamento cellulare. Questa condizione può anche essere la causa di alcune patologie come diabete, obesità, malattie cardiovascolari e neurodegenerative, come il morbo di Parkinson, l’Alzheimer e danni oculari.

I principali responsabili dello stress ossidativo sono i radicali liberi dell’ossigeno o ROS (Reactive Oxygen Species), molecole di scarto, altamente reattive, che si generano continuamente nel nostro organismo come sottoprodotti dei naturali processi di respirazione cellulare. Ma quali sono i fattori che contribuiscono alla formazione di queste molecole e che, quindi, determinano questa condizione patologica? Sicuramente il fumo di sigaretta, l’elevato consumo di alcolici, l’esposizione ad ambienti inquinanti, le radiazioni ultraviolette e ionizzanti, lo stress psico-fisico, le diete troppo ricche di proteine e grassi saturi, e un’attività fisica troppo intensa.

L’organismo è, comunque, in grado di difendersi da questa “minaccia” grazie alla presenza di sostanze antiossidanti naturali (SOD, catalasi, glutatione perossidasi) che hanno il compito di fornire ai radicali liberi gli elettroni di cui sono privi. Altre sostanze che svolgono un importante ruolo antiossidante sono assunte con l’alimentazione: tra queste c'è la vitamina C, la vitamina E, il beta- carotene, i polifenoli, i flavonoidi, l'antocianine. Contrastare l’azione dei radicali liberi è, quindi, possibile grazie all’assunzione di cibi ricchi di queste sostanze. Tali alimenti sono stati classificati in base al loro potere antiossidante e, quindi, in base alla loro capacità di neutralizzare i radicali liberi mediante il test ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity). Su questa base, la dott.ssa, biologa nutrizionista, Marianna Tommasone ha stilato per NapoliToday.it un elenco di alimenti ricchi di antiossidanti che aiutano a comabattere lo stress ossidativo:

  • Succo d’uva: questa bevanda, ottenuta dagli acini d’uva, rappresenta una preziosa fonte di resveratrolo, un potente antiossidante dalle proprietà antinfiammatorie in grado di contrastare l’invecchiamento precoce; 
  • Mirtilli: gli antiossidanti presenti in questi piccoli frutti sono rappresentati dagli antociani o antocianina, pigmenti idrosolubili appartenenti alla famiglia dei flavonoidi. Studi scientifici hanno confermato il loro potere anti-radicalico utile nella prevenzione delle malattie cardiovascolari; 
  • Agrumi: arance, mandarini, clementine, limoni, ma anche altri frutti come kiwi e fragole, sono ricchi di vitamina C, antiossidante in grado di combattere lo stress ossidativo, prevenendo l’insorgenza di diabete, obesità e malattie cardiovascolari; 
  • Barbabietola: il colore rosso di questo ortaggio è dovuto alla presenza di betalaine, pigmenti dall’elevata attività antiossidante e antinfiammatoria. Questi antiossidanti sembrerebbero in grado di proteggere le lipoproteine LDL dall’ossidazione dei radicali liberi; 
  • Cavolo: tra le crucifere è quello più ricco di vitamina A e C, ma anche di carotenoidi e flavonoidi (come la quercetina), nutrienti dalle spiccate proprietà antiossidanti che rendono l’alimento adatto a prevenire e contrastare gli effetti negativi dello stress ossidativo; 
  • Spinaci: gli antiossidanti principalmente presenti sono la luteina e la zeaxantina, essenziali per il benessere della vista, poiché aiutano a contrastare i meccanismi di infiammazione ed invecchiamento oculare dovuti all’eccesso di radicali liberi;
  • Cioccolato fondente: la sua capacità antiossidante è dovuta alla presenza dei flavonoidi ed aumenta all’aumentare del contenuto di cacao.

Leggi la notizia su NapoliToday.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Barcone alla deriva con 100 migranti: Sea Watch va in soccorso

  • Politica

    Migranti, il Mediterraneo è di nuovo un cimitero ma Salvini non cede

  • Economia

    In pensione con Quota 100: come funzionano le finestre 'mobili'

  • Politica

    Cos'è il 'caso Alpa' e perché le Iene vogliono una fattura dal premier Conte

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 20 al 27 gennaio 2019

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Fabrizio Corona: "Gli psichiatri mi dissero che Carlos non è un bambino come tutti, andai da Belen"

  • Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 17 gennaio 2019

Torna su
Today è in caricamento