Gravidanza e Allattamento

Tinta in gravidanza, tutte le precauzioni da adottare

Quando si è incinta, anche se la chioma diventa più lucida e corposa, bisogna fare i conti con i capelli bianchi. Se volete eliminare la fastidiosa ricrescita, ecco tutte le precauzioni da adottare

Molte donne sanno che durante la gravidanza ci sono notevoli cambiamenti sia per quanto riguarda il fisico, sia per i capelli. Gli accessori sono fondamentali per alleviare le fatiche dei nove mesi, ma quando si tratta di capelli è diverso.

La chioma diventa più lucida e setosa grazie all’aumento degli estrogeni. Nonostante questo, molte donne devono affrontare il problema del colore soprattutto se hanno qualche capello bianco di troppo.

La soluzione più immediata è quella di tingere i capelli, per coprire la ricrescita, ma durante la gravidanza bisogna fare molta attenzione. Fortunatamente negli ultimi anni la disponibilità sul mercato di colorazioni non aggressive per la cute è aumentata, nonostante questo bisogna prendere le giuste precauzioni, per conservare capelli splendenti riducendo al minimo i rischi.

Ecco alcuni consigli per una colorazione sicura durante i nove mesi.

Il parere del medico

Secondo il parere dei medici è meglio evitare la tinta in gravidanza, perchè la cute è una zona ad alto assorbimento, quindi sostanze come l’ammoniaca possono essere trasmesse al feto.

Evitare di colorare i capelli, poi, è particolarmente indicato durante i primi tre mesi. Le prime dodici settimane sono molto importanti, perchè è il periodo in cui si forma il feto, si sviluppano gli organi, i muscoli e le corde vocali. Per sicurezza quindi meglio aspettare la fine del trimestre.

Chi però non riesce a sentirsi bella e a proprio agio con la fastidiosa ricrescita, alcuni dottori concordano con l’uso di prodotti naturali, privi di ammoniaca.

Tinta dal parrucchiere

La cura dei capelli è sempre molto importante, quindi molte scelgono di rivolgersi ai parrucchieri. In questo caso meglio specificare che siete incinta, in modo da mettere il professionista nelle condizioni di scegliere il prodotto che rispecchia le vostre necessità.

Tinta fai da te

Se non amate andare dal parrucchiere o preferite prendervi cura dei vostri capelli personalmente, in commercio ci sono molte tinte affidabili.

Oltre a scegliere marchi di cui conoscete la provenienze, dovete optare per colorazioni prive di ammoniaca, PFD (parafenilendiamina), e resorcina. Un esempio in questo caso potrebbe essere la linea della L’Oreal Gloss, che è senza ammoniaca o quella di Antica Erboristeria Herbatint, colorante per capelli sempre privo della sostanza chimica.

Questi prodotti sono delicati e hanno una capacità coprente inferiore, quindi se volete evitare di fare una colorazione e avete pochi capelli bianchi, l’alternativa sono le maschere riflessati, come quelle di Maria Nila, ottime per uniformare il colore.

Un’altra opzione è l’henné, una polvere colorante naturale ottenuta dalle foglie e dai rami della Lawsonia Inermis, un arbusto ricco di lawsone, responsabile del caratteristico colore arancio-rosso. Questa colorazione del tutto naturale è ricca di sostanze nutrienti, che lucidano i capelli e li rinforzano.

In ogni caso prima di decidere di fare la colorazione, meglio chiedere il parere del vostro ginecologo.

Colpi di sole

Sono perfetti per regalare luce ai capelli e per chi li ha chiari, i colpi di sole, a differenza delle tinte possono essere fatti tranquillamente durante la gravidanza. Questi non toccano il bulbo dei capelli, perchè si concentrano soprattutto sul fusto, quindi non toccano il cuoio capelluto.

Precauzioni quando si fa la tinta a casa

Quando si fa la tinta fai da te, bisogna prendere delle precauzioni, durante la gravidanza in particolare modo. Quindi scegliete una zona della casa ventilata o aprite le finestre per allontanare odori tossici. Inoltre, le donne incinta hanno un olfatto più sviluppato e con l’odore intenso della tinta potrebbero avere la nausea. Per le persone particolarmente sensibili, è consigliabile usare la mascherina per prevenire ogni fastidio.

Quando applicate il prodotto i guanti sono fondamentali, in questo modo la pelle non sarà a contatto con la colorazione e con eventuali agenti chimici.

Infine, bisogna rispettare i tempi di posa indicati sulla confezione e sciacquare accuratamente i capelli, eliminando ogni residuo del prodotto.

Non vi resta che consultare il vostro medico, scegliere la colorazione adatta e sentirvi bella anche durante la gravidanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 14 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento