Natale

Tutti i passaggi e i materiali per realizzare una ghirlanda natalizia fai da te

Natale si avvicina e la voglia di addobbare casa si fa sempre più intensa: ecco allora tutti i consigli per divertirti a realizzare una ghirlanda natalizia fai da te

Il Natale è sempre più vicino, come anche il piacere di addobbare casa con decorazioni a tema. Realizzare addobbi e decorazioni natalizie fai da te è un'attività divertente, perfetta da condividere anche con i più piccoli, e con un po' di tempo e fantasia si possono creare tantissime decorazioni diverse. 
La ghirlanda natalizia apposta all’ingresso di casa diventa uno degli addobbi più importanti, perché delinea lo stile delle decorazioni scelte e attira l’attenzione di ospiti e curiosi. Le ghirlande natalizie possono essere realizzate in diversi materiali, dal legno ai rami di pino, dal cartone alla lana, e possono avere differenti stili e motivi, per soddisfare ogni tipologia di gusto. Inoltre, possono essere utilizzate per addobbare l’ingresso di casa, per decorare il camino o le finestre ma anche come centrotavola o come base per posizionare le candele dell’Avvento
Prima di iniziare, tieni presente che è importante verificare lo spazio in cui andrà allocata la ghirlanda, per poter essere sicuri che la sua dimensione sia giusta, e il luogo: se sarà una ghirlanda da esterno, infatti, è meglio evitare l'utilizzo di materiali come il feltro, la lana o la stoffa, che si rovinerebbero con la pioggia.
Vediamo allora tutti i passaggi e i materiali necessari per realizzare una ghirlanda natalizia fai da te!

Occorrente:

  • 1 anello per ghirlanda;
  • rami di pino;
  • colla; 
  • fil di ferro;
  • fette di arancia essiccate;
  • pigne decorative;
  • rami di agrifoglio, iris, rose, o dei tuoi fiori preferiti;
  • fettine di mela essiccata;
  • corteccia decorativa.

1 - Scegli l'anello per la ghirlanda 

L'anello è l'intelaiatura base che darà forma alla tua ghirlanda. Puoi sceglierlo sia del materiale che della forma che preferisci: ad esempio, puoi optare tra il set di 10 anelli in paglia di DekoPrinz, l'anello sottile in metallo di Rayher o il set da tre anelli in metallo di Jun, uno tondo, uno quadrato e uno triangolare.
Per regolarti con le dimensioni tieni conto che, se l'anello ha un diametro di 20 cm, una volta decorato diventerà una ghirlanda da 30 cm.

2 - Decora la ghirlanda con i rami di pino

Per iniziare a comporre la tua ghirlanda, usa un paio di forbici da giardino per rifinire i rami di pino (questo set di rami di pino è l'ideale per rapporto qualità/prezzo), cercando di tagliare il maggior numero di rametti lunghi poco più di una spanna. Poi, con una goccia di colla attaccali, inclinati e in modo uniforme, all’anello di base: al centro quelli più corti, i medi nella parte superiore e i più lunghi all’esterno. Infine, spruzza sugli aghi qualche goccia d’acqua.


3 - Aggiungi pigne e frutti

Fai passare le arance disidratate e le pigne nel fil di ferro (scegli la lunghezza del filo in base alla grandezza della tua ghirlanda), unisci i due capi e crea una sorta di punteruolo da inserire tra i rametti di abete. Ti consiglio questa busta da 250 gr di arance essiccate in due dimensioni (medie e grandi) e questo set da 50 pigne naturali decorative di dimensioni assortite. 

4 - Dai colore alla tua ghirlanda

Aggiungi colore alla ghirlanda con le decorazioni che più ti piacciono: puoi scegliere le bacche e i rami di agrifoglio, rami di iris selvatico e rose o dei set completi di diverse decorazioni, come questo di Fepito, composto da 190 pezzi tra bacche, fiori, fiocchi e ghiande.
Per evitare che le bacche si sgranino e i gambi si spezzino, prima di utilizzare le tue decorazioni, vaporizzale con poca acqua e aspetta alcuni minuti per usarle. Se decidi di utilizzare dei rami, rinforza ogni stelo con del fil di ferro per poi inserirlo tra i rametti.

5 - Impreziosisci la ghirlanda con i dettagli

Siamo arrivati al tocco finale: decora la ghirlanda con altri particolari, come questi cuori in corteccia di betulla e queste profumatissime fettine di mela essiccate. Per farli apparire più voluminosi, legali in gruppi e fissali con una goccia di colla.
Poi, controlla l'effetto finale e verifica che la corona sia piena e colorata: se serve, completala, ma senza esagerare. A questo punto potrai appendere la tua ghirlanda alla porta, usando un filo di rafia, o utilizzarla come centrotavola.

Ultime guide all'acquisto

Le Guide Popolari

  • I migliori smartphone “rugged”, impermeabili e resistenti ad urti, graffi e cadute

  • I migliori trolley da utilizzare come bagaglio a mano in aereo

  • 5 shampoo per capelli grassi

  • Le migliori videocamere di sorveglianza per interni

  • Auricolari senza fili: i migliori modelli low cost a partire da 14 euro

  • I migliori kit per il gel unghie in casa

  • I migliori rasoi da barba

  • I migliori notebook economici


Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento