Asso di denari

Asso di denari

I dazi di Trump potrebbero incidere su esportazioni italiane per 37,7 miliardi di euro

Donald Trump

I nuovi dazi alle importazioni introdotti negli Stati Uniti d'America rappresentano una minaccia il made in Italy ed il Centro studi di Unimpresa, ha provato a quantificarne gli effetti, sulla base di dati del 2016.

I dazi potrebbero colpire beni italiani per 37,7 miliardi di euro, prendendo come base su cui potrebbero agire il valore dell’export dalla penisola agli Usa nel 2016, che peraltro risulta in crescita di anno in anno: nel 2016 il valore delle esportazioni fu del 2,6% più alto rispetto al 2015, quando aveva toccato quota 35,9 miliardi (nel 2014 si era attestato a 29,8 miliardi).

I macchinari sono i prodotti più esposti, perché sempre secondo i dati del 2016 rappresentano la voce più consistente di export dall’Italia agli States (7,1 miliardi di euro), seguiti dagli autoveicoli con 4,5 miliardi (12%) e dalla categoria "navi, treni, aerei», del valore di 3,6 miliardi (9,89%). Unimpresa segnala nel dettaglio una crescita di 212 milioni (+3,05%) nelle esportazioni di macchinari (la quota sul totale dell’export è stata del 19,40%) e di 873 milioni (+31,43%) per l'export di navi, treni e aerei (il valore di 3,6 miliardi è stato pari al 9,89% dell’intero stock di prodotti spediti negli Usa), ma anche un calo di 375 milioni (-7,66%) dell'ammontare delle esportazioni di autoveicoli, sceso a 4,5 miliardi (12,24%).

Alimentari e bevande hanno pesato per 2,02 e 1,7 miliardi (5,49% e 4,66% delle esportazioni), in crescita rispettivamente di 137 e 74 milioni rispetto al 2015 (+7,25% e +4,49%).

Già in sofferenza sul mercato Usa prima dei dazi sono i prodotti tessili italiani, che nel 2016 hanno fatto registrare un valore di 515 milioni (1,39%), in diminuzione di 34 milioni (-6,19%) sull'anno precedente, l’abbigliamento, il cui valore sulle esportazioni oltre Atlantico si è fermato a 1,5 miliardi (4,25%), in discesa di 95 milioni (-5,71%) rispetto al 2015, e la pelle, con esportazioni per 1,7 miliardi (4,73%), in calo di 56 milioni (-3,11%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli Usa hanno comprato elettronica e chimica italiana per 1,3 e 1,6 miliardi, prodotti farmaceutici per 1,9 miliardi e mobili per 911 milioni.

Asso di denari

" Un po' come la legge di gravità e le leggi della fisica in generale, l'economia ci appare spesso come un limite, una gabbia, tanto che qualcuno l'ha anche definita ""la scienza triste"". Ma per l'economia, come per la fisica, il manto di grigiore che l'avvolge davanti agli occhi dell'ordinary man, l'uomo qualunque, può essere squarciato e regalare l'immensa sorpresa di un universo tutto da scoprire, dove non esistono solo vincoli ma anche opportunità. Così come, pur senza essere un angelo e senza avere ali, scoprendo le leggi della fisica l'uomo ha sfruttato l'opportunità di riuscire a volare, così - ed è quello che ci prefiggiamo con questo blog - affrontando l'economia senza timori, ciascuno può provare a divenire un asso. Non un asso dell'aviazione ma un asso di denari "

Video del giorno
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento