Asso di denari

Asso di denari

In Italia quasi 10mila start-up, occasione di lavoro per quasi 50mila persone

InfoCamere ha stilato un quadro delle start-up italiane, ecc cosa è emerso.

In Italia ci sono 9.396 start-up iscritte nella sezione dedicata del Registro delle Imprese (il dato è aggiornato al 4 luglio scorso), cioè 500 in più rispetto al 31 marzo 2018: rappresentano il 3% di tutte le società di capitali costituite in Italia negli ultimi 5 anni. Rispetto a tre mesi fa si registrano circa 500 startup innovative in più.

Le start-up danno lavoro a 48.965 persone tra soci e lavoratori subordinati (al 31 marzo) e rispetto alle altre nuove società di capitali, sono tendenzialmente più giovani: gli under 35 compaiono in quasi una startup su due (44,8%)

Le start-up sono diffuse soprattutto in Lombardia, dove a metà 2018 risultano essercene 2.286 (il 24,3% del totale nazionale), soprattutto (1.598) nell’area di Milano (sotto la Madonnina quasi il 5% delle società di capitali avviate negli ultimi 5 anni è una start-up. La provincia con il più elevato rapporto tra startup innovative iscritte e nuove società di capitali è invece Trieste (7%), seguita a breve distanza da Trento (6,9%). Viceversa, a La Spezia e Crotone è startup solo una nuova azienda su 200.

Le start-up operano soprattutto nel settore dei servizi: il 7,6% delle nuove imprese di questo comparto appartiene a questa tipologia di azienda. Sulla base della codificazione Ateco, che indica il comparto in cui opera un’azienda, risulta che le start-up rappresentano un’ampia fetta degli operatori attivi nello sviluppo di software (32,9%) e, ancor più, nella ricerca e sviluppo (66,1%).

Le startup innovative hanno una forte propensione a investire: il rapporto tra immobilizzazioni e attivo patrimoniale è pari al 27,86%, più di sei volte maggiore rispetto al valore registrato dalle altre società di recente costituzione (4,3%).

Asso di denari

" Un po' come la legge di gravità e le leggi della fisica in generale, l'economia ci appare spesso come un limite, una gabbia, tanto che qualcuno l'ha anche definita ""la scienza triste"". Ma per l'economia, come per la fisica, il manto di grigiore che l'avvolge davanti agli occhi dell'ordinary man, l'uomo qualunque, può essere squarciato e regalare l'immensa sorpresa di un universo tutto da scoprire, dove non esistono solo vincoli ma anche opportunità. Così come, pur senza essere un angelo e senza avere ali, scoprendo le leggi della fisica l'uomo ha sfruttato l'opportunità di riuscire a volare, così - ed è quello che ci prefiggiamo con questo blog - affrontando l'economia senza timori, ciascuno può provare a divenire un asso. Non un asso dell'aviazione ma un asso di denari "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento