Asso di denari

Asso di denari

Da quando e fino a quando si può godere della Naspi

Introdotta dalla legge Fornero per (ex) lavoratori dipendenti che abbiano perso il lavoro, la Naspi è un’indennità di disoccupazione corrisposta dall’Inps in misura pari al 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali degli ultimi 4 anni.

La Naspi spetta dall’ottavo al trentottesimo giorno successivo all’evento che dà diritto ad essa. Nel dettaglio essa spetta:

- dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, se la domanda è presentata entro l’ottavo giorno. Dal giorno successivo alla presentazione della domanda, se presentata dopo l’ottavo giorno successivo al licenziamento ma entro i termini di legge;

- dall’ottavo giorno successivo al termine del periodo di maternità, malattia, infortunio sul lavoro/malattia professionale o preavviso, se la domanda è presentata entro l’ottavo giorno. Dal giorno successivo alla presentazione della domanda, se viene presentata dopo l’ottavo giorno ma entro i termini di legge;

- dal trentottesimo giorno successivo al licenziamento per giusta causa, se la domanda è presentata entro detto trentottesimo giorno. Dal giorno successivo alla presentazione della domanda, se viene presentata oltre il trentottesimo giorno successivo al licenziamento, ma entro i termini di legge.

La Naspi viene pagata ogni mese per l’intero periodo in cui si ha diritto a percepirla (pari alla metà delle settimane contributive degli ultimi 4 anni, esclusi i periodi di contribuzione che hanno già dato luogo a erogazione di prestazioni di disoccupazione) e tale periodo è coperto da contribuzione figurativa. La Naspi viene rivalutata secondo l’indice Istat e può essere ridotta (di norma dell’80%) in specifici casi previsti dalla legge. La riduzione scatta nelle seguenti ipotesi:

- attività svolta in forma autonoma che genera un reddito corrispondente a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’articolo 13 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) e cioè pari a 4.800 euro;

- nuova occupazione con contratto di lavoro subordinato o parasubordinato che genera un reddito corrispondente a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’art. 13 del TUIR e cioè pari a 8.000 euro;

- cessazione di un rapporto di lavoro mentre se ne svolgono 2 o più (con subordinazione e tempo parziale) se il reddito percepito corrisponde a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’art. 13 del TUIR e cioè pari a 8.000 euro;

- svolgimento di attività di lavoro accessorio con reddito annuo previsto tra 3.000 e 7.000 euro;

- rioccupazione con contratto di lavoro intermittente, con o senza obbligo di risposta alla chiamata, a patto che il reddito prodotto consenta il mantenimento dello stato di disoccupazione, e a patto che il percettore del reddito comunichi all’Inps il reddito annuo entro un mese dall’inizio dell’attività o dall’invio della domanda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’indennità di disoccupazione viene sospesa in caso di rioccupazione con contratto di lavoro subordinato di durata fino a 6 mesi, nuova occupazione con contratto di massimo 6 mesi, mancata comunicazione all’Inps del reddito annuo presunto entro un mese dall’inizio della nuova attività di lavoro subordinato non superiore a 6 mesi. La Naspi decade se si perde lo status di disoccupato.

Asso di denari

" Un po' come la legge di gravità e le leggi della fisica in generale, l'economia ci appare spesso come un limite, una gabbia, tanto che qualcuno l'ha anche definita ""la scienza triste"". Ma per l'economia, come per la fisica, il manto di grigiore che l'avvolge davanti agli occhi dell'ordinary man, l'uomo qualunque, può essere squarciato e regalare l'immensa sorpresa di un universo tutto da scoprire, dove non esistono solo vincoli ma anche opportunità. Così come, pur senza essere un angelo e senza avere ali, scoprendo le leggi della fisica l'uomo ha sfruttato l'opportunità di riuscire a volare, così - ed è quello che ci prefiggiamo con questo blog - affrontando l'economia senza timori, ciascuno può provare a divenire un asso. Non un asso dell'aviazione ma un asso di denari "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento