Asso di denari

Asso di denari

A novembre scadenze fiscali per un valore di 55 miliardi

Novembre impegnativo per il contribuenti, secondo quanto comunica l’Ufficio Studi della Cgia di Mestre: ecco le scadenze fiscali del mese

Giovedì 16 è il termine per il versamento delle ritenute Irpef per dipendenti e collaboratori, per il versamento dei contributi previdenziali degli stessi dipendenti e collaboratori, per il versamento dell’Iva del mese di ottobre (nel caso si sia contribuenti mensili) e/o per il versamento dell’Iva del terzo trimestre (per chi è contribuente trimestrale), nonché del versamento della terza rata dei contributi Inps per artigiani e commercianti.

Lunedì 27 scade il termine per l’invio telematico degli elenchi Intrastat.

Giovedì 30 persone fisiche e società di persone dovranno provvedere al versamento della seconda o dell’unica rata d’acconto Irpef, Irap e Inps; i contribuenti Ires dovranno versare la seconda o l’unica rata d’acconto Ires, Irap; i sostituti di imposta dovranno provvedere all’invio telematico del modello "Uniemens" (relativo ai dati retributivi e contributivi). Il 30 novembre è anche la scadenza per la comunicazione telematica dei dati della liquidazione periodica dell’Iva del terzo trimestre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’erario novembre vale 55 miliardi, secondo i calcoli della Cgia, e l’imposta più “impegnativa” da onorare entro la fine del prossimo mese sarà l’acconto Ires in capo alle società di capitali (Spa, Srl, Società cooperative, etc.) che dovranno versare 14 miliardi di euro. L’Iva dovuta dai lavoratori autonomi e dalle imprese ammonterà a 13 miliardi di euro, mentre i collaboratori e i lavoratori dipendenti, attraverso i rispettivi datori di lavoro, dovranno versare al fisco ritenute per un importo di 10,9 miliardi di euro. L’acconto Irpef darà luogo a un gettito di 7,7 miliardi, l’Irap, invece, costerà alle aziende 6,8 miliardi di euro. Le ritenute Irpef dei lavoratori autonomi e l’addizionale regionale Irpef, infine, “peseranno” in ognuno dei due casi per 1 miliardo di euro.

Asso di denari

" Un po' come la legge di gravità e le leggi della fisica in generale, l'economia ci appare spesso come un limite, una gabbia, tanto che qualcuno l'ha anche definita ""la scienza triste"". Ma per l'economia, come per la fisica, il manto di grigiore che l'avvolge davanti agli occhi dell'ordinary man, l'uomo qualunque, può essere squarciato e regalare l'immensa sorpresa di un universo tutto da scoprire, dove non esistono solo vincoli ma anche opportunità. Così come, pur senza essere un angelo e senza avere ali, scoprendo le leggi della fisica l'uomo ha sfruttato l'opportunità di riuscire a volare, così - ed è quello che ci prefiggiamo con questo blog - affrontando l'economia senza timori, ciascuno può provare a divenire un asso. Non un asso dell'aviazione ma un asso di denari "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento