Famiglia creativa

Famiglia creativa

IT’S ONLY WEB?

Agosto 2016, all’incirca un anno fa: squilla il telefono a un’ora improbabile del mattino, mentre in casa la truppa ronfa della grossa. Mi alzo, afferro il maledetto trasmettitore alieno e rispondo, fingendo miseramente una qualche lucidità: “Aò, sta’ a dormi’? Senti un po’, non so se hai seguito ma sono diventato segretario della Fillea e abbiamo bisogno di rifare, anzitutto, il sito internet, che è vecchio e non va bene… Però voglio fare una cosa seria, che serva davvero per i nostri iscritti… non una cagata tanto pe’ fa’…”

Di lì a un mese e mezzo ho incontrato Alessandro Genovesi di persona e abbiamo avuto modo di approfondire il concetto, che vale un post. Siamo in un’epoca, infatti, in cui i siti internet in quanto tali rappresentano il Paleolitico della Rete, l’età della pietra della navigazione fra contenuti ipertestuali proposti da un assetto editoriale predefinito. L’utente non si può sguinzagliare, cioè, tra i marosi dei social alla ricerca del commento dell’ultimo secondo, ma rimane al sicuro all’interno di un palinsesto precostituito, potendo al massimo aggiungere il suo punto di vista in calce agli articoli che legge.

La domanda, dunque, viene da sé: il sito internet tradizionale serve ancora? In generale la carta stampata va a picco e radio e tv funzionano mettendo bei baiocchi sul piatto e se il marchio è vivo e vitale di per sé, dunque perché si dovrebbero spendere soldi e tempo per realizzare i classici portali web? Realtà strutturate e con esigenze di comunicazione costanti e complesse, come il sindacato dei lavoratori edili della Cgil (Fillea, appunto), di certo hanno bisogno di piattaforme efficienti per far girare le informazioni tra gli iscritti e per rendersi visibili sui media: questa è una prima risposta. Ma come?

In mezzo a tutta l’offerta web di area (sindacato in generale, Cgil, categorie, social, pagine social della Cgil, ecc.) occorre stabilire anzitutto delle priorità: ciò che serve davvero va trovato al volo sul sito istituzionale, che dev’essere ricco di contenuti facilmente navigabili. Questo di solito attiene molto alla responsabilità e alla sensibilità di chi commissiona il lavoro, il Cliente, oltre che alla capacità di noialtri artigiani della tecnologia di fare le domande giuste, prima di individuare le giuste soluzioni.

Alessandro ha posto alcune questioni concrete, con puntualità: per prima cosa il sito doveva essere uno strumento di lavoro efficace ed efficiente. La Fillea non organizza impiegati o maestre ma lavoratori edili: il sito doveva essere in grado (con pochi semplici click intuitivi), ad esempio, di permettere al delegato della provincia di Varese d’illustrare il contratto di riferimento all’operaio del cantiere, sul tablet, magari sotto un ombrello per ripararsi dalla pioggia e in mezzo al fango. Per questo abbiamo previsto un menù per aree di lavoro (edilizia, legno e arredo, cemento, ecc.) a icone, grandi e semplici e un motore di ricerca interno per trovare al volo il contratto: due click.

L’utilità era l’elemento essenziale per rendere il sito uno strumento di lavoro, però occorreva coadiuvare l’ufficio stampa della categoria nel lavoro d’informazione e comunicazione con i media: per questo abbiamo creato un’ampia vetrina news, dinamica, in grado di valorizzare i frequenti aggiornamenti. Poi era necessario dare un segnale d’innovazione. La categoria, storico baluardo del movimento operaio, aveva bisogno di dare spazio alle nuove professioni intellettuali, restauratori e professionisti del 3d, in particolare, oltreché ad un’idea aperta, ottimista ed inclusiva del Sindacato. Da qui il nuovo pay-off – “Domani ci sarà” – e il key-visual con cui abbiamo realizzato il manifesto istituzionale e la home del sito.

Dodicimila e passa articoli da migrare e una struttura complessa e articolata da formare all’utilizzo del nuovo interfaccia editoriale non sono uno scherzo e infatti c’è voluto il suo tempo. I primi di giugno, però, il sito è andato online e, oltre a funzionare bene, pare pure fare la sua figura.

Famiglia creativa

Pregiatissimi servigi di comunicazione

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento