FotoGrammi

FotoGrammi

#ShootmeOrlando: 49 baci sui muri d'Italia, l'omaggio alle vittime innocenti

L'azione a Roma © Gianluca Vassallo

Nella notte tra sabato 18 giugno e domenica 19 giugno, 49 foto di baci sono state affisse sui muri di alcune città italiane, in omaggio alle vittime di Orlando, in Florida, uccise barbaramente durante la sparatoria avvenuta all'interno del Pulse una settimana fa. La loro 'colpa'? Essere gay.

L'azione di guerrillia art contro l'omofobia, dal titolo 'Shoot me', ha visto coinvolti in prima persona diversi volontari, tra cui anche l'artista sardo Gianluca Vassallo. “Quanto successo a Orlando, Florida, ha toccato la coscienza di tutti. La violenza cieca di un uomo ha ferito profondamente, ancora una volta, una comunità preziosa per ognuno di noi.  Preziosa non solo per le istanze di uguaglianza che porta al mondo, ma per la ricchezza che ciascuna specificità di genere, come ogni specificità culturale, conferisce alle altre venendo in pace. Come essere umano e come artista ho deciso, con la complicità di moltissime persone, di attivare una Guerriglia art che celebri la gioia shootMe-2d’amarsi in libertà e che, al contempo, porti un messaggio a chiunque creda che l’amore e l’identità di genere rispondano a codici univoci anziché alla sola dimensione della scelta e della condizione individuale”, dichiara Vassallo. Ecco perchè a baciarsi non sono solo coppie gay ma anche etero. Gli scatti sono stati stampati divenendo manifesti affissi in più parti delle città. Sono uno accanto all’altro i baci: un percorso d’amore che sfida la morte.

Tra le cittè interessate dall'azione anche la Capitale: gli splendidi scatti sono comparsi un po' ovunque da Porta Maggiore ad Ostiense passando per il Lungo Tevere e Monti. Il progetto è stato finanziato attraverso la vendita, a prezzo scontato, di 50 copie del libro di Vassallo 'Occidente' ed ha coinvolto anche Milano e Firenze ma l'artista, precisa a Today.it, che "in questo progetto esiste solo il suo sguardo". "Non è una mia attività - spiega Vassallo - ma è una risposta collettiva, realizzata da centinaio di persone, alla stupidità di quell'atto di violenza". Il blitz artistico ha lo scopo di accendere i riflettori su una tragedia che non deve essere dimenticata

Il video dell'azione di guerriglia marketing a Roma:

FotoGrammi

" Una foto, se fatta bene, vale più di mille parole. Racconta i fatti, i luoghi e le persone ma anche qualcosa di chi sta dietro l'obiettivo. E' lui a scegliere il punto di vista, cosa mettere a fuoco e il momento in cui scattare. Come diceva Goethe: ""L'occhio vede ciò che la mente conosce"". Questo spazio vuole essere un museo virtuale in divenire dove i fotografi che hanno fatto la storia vanno a braccetto con quelli emergenti, un'agorà sulla fotografia, un aggregatore di news su questo interessantissimo mondo "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento