Le affinità elettive

Le affinità elettive

Giubileo, anche il turista può andare per reliquie a Roma

Tra meno di un mese comincia il Giubileo della misericordia. Arriveranno a Roma turisti e fedeli, tutti per l’occasione trasformati in “pellegrini” secondo il significato che al termine si attribuisce fin dall’età medievale: colui, cioè, che va in cerca di redenzione spirituale (dal latino peragere, muoversi senza tregua). 

Lo speciale pellegrinaggio potrebbe trasformarsi, per chi ne avesse voglia, in una visita alle reliquie di cui la Città eterna è ricca. Pochi sanno, ad esempio, che fu la madre dell’imperatore Costantino, Elena, a riportare a Roma, dalla Terra Santa la prima e più sacra memoria della Gerusalemme cristiana, cioè un frammento della Croce. La reliquia è custodita nella basilica di Santa Croce in Gerusalemme, miracolosamente sopravvissuta al sacco di Roma del 1527. 

La storia di Elena, “archeologa ante litteram” e del suo impegno per individuare la Vera  Croce, si può leggere in uno studio appena pubblicato di Franco Cardini, Andare per le Gerusalemme d’Italia (Il Mulino), dove è possibile scoprire le località e le chiese che in Italia richiamano, nell’architettura e nelle pratiche devozionale, il culto dei Luoghi Santi. 

Roma, ovviamente, occupa un posto di tutto rispetto in questa speciale guida per pellegrini moderni per la presenza di reliquie gerosolimitane: dalla Scala Santa a San Giovanni (che faceva parte del complesso lateranense, residenza del vescovo di Roma) all’icona mariana Salus populi Romani conservata a Santa Maria Maggiore e dipinta da San Luca secondo la tradizione fino al Bambinello dell’Aracoeli che si voleva scolpito utilizzando come materiale un olivo del Getsemani. Infine, ultima ma non meno importante, la colonna della flagellazione nella basilica di Santa Prassede, reliquia portata a Roma dal cardinale Giovanni Colonna dopo la spedizione crociata in Egitto del 1221. 

Le affinità elettive

" Da venticinque anni seguo la cronaca politica con particolare attenzione al mondo della destra cui ho dedicato tre libri, tra cui un titolo sulle ""camicette nere"" (le figure femminili emergenti in un ambiente allergico al femminismo). Ma la mia vera passione sono la storia e la filosofia medievali. E' lì che ti imbatti negli interrogativi che contano... "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Non ci crederete ma a Calcata(VT) esiste la Basilica del Santo Prepuzio dove si venera una reliquia costituita dai presunti resti del prepuzio di Gesù, recisogli durante il rito della circoncisione; gli sono stati attribuiti eventi miracolosi. In vari momenti della storia, a volte contemporaneamente, varie città in Europa ne hanno dichiarato il possesso. Sono proprio coglioni questi cattolici...!!!

Torna su
Today è in caricamento