LibeRIscatti

LibeRIscatti

A Milano c’è chi “Tifa per te”

Foto da Action Aid

E’ proprio quando la partita si fa dura che bisogna diventare i primi tifosi di se stessi. ActionAid, insieme a Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, Unione Italiana Sport per Tutti (UISP) e la Cooperativa Lo Scrigno Onlus hanno avviato a Milano il progetto Tifa per te, con l’obiettivo di contrastare l’esclusione sociale di ragazze e ragazzi che vivono in condizioni economiche e familiari difficili. Il tutto, attraverso lo sport inteso come strumento capace di “allenare” a valori quali la fiducia in se stessi, la dedizione, la collaborazione, la tenacia.

Finanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, Tifa per te vede come protagonisti alcuni giovani della zona del quartiere Gratosoglio di Milano che non studiano e che non lavorano. Oltre alla pratica sportiva, i ragazzi svolgono delle attività in aula in cui si spiega, ad esempio, come scrivere un cv o una lettera di presentazione efficace, quali siano gli strumenti esistenti per cercare lavoro o come affrontare un colloquio.

Il progetto coinvolgerà anche alcuni giovani studenti di una scuola secondaria di primo grado del quartiere Gratosoglio, con percorsi di prevenzione alla dispersione scolastica e di promozione dell’inclusione sociale. Attraverso questa esperienza, i partner vogliono arrivare non solo ai giovani e alle realtà associative del quartiere, ma a tutti i cittadini di Gratosoglio, animando il territorio, in collaborazione con le tante associazioni che lavorano da anni in questa zona di Milano zona.

Proprio il parco della Chiesa Rossa di Gratosoglio ha ospitato un evento che ha coinvolto tante ragazze e ragazzi che si sono sfidati a suon di mosse di Judo e tornei di basket. Contestualmente, è stato presentato alla cittadinanza il progetto Tifa per te e sono state illustrate lo modalità di partecipazione.

Secondo l’Istat, in Italia i cosiddetti Neet(Not in Education, Employment or Training) sono oltre 2.3 milioni, il 25,7% dei ragazzi di età compresa fra i 15 e i 29 anni. La quota è in leggero calo rispetto all’anno precedente: nel 2014 i giovani che non studiavano e non lavoravano erano il 26,5%. Milano registra inoltre un tasso di disoccupazione giovanile (ragazzi tra i 16 e i 24 anni) del 34,1%, valore più elevato rispetto a quello dell’intera regione Lombardia (31,2%).

Percorsi simili a quelli proposti con Tifa per te e portati avanti in passato dai partner di questo progetto,  hanno fatto registrare risultati promettenti: tutti i giovani coinvolti hanno acquisito capacità e strumenti per cercare diaccedere al mondo del lavoro; tutti hanno effettuato delle simulazioni di colloquio con aziende; la metà dei ragazzi ha iniziato dei tirocini formativi o ha trovato lavoro autonomamente; quattro hanno seguito dei corsi di formazione.

LibeRIscatti

Fotografie dell'Italia, con i suoi problemi e criticità ma soprattutto con la sua voglia di cambiamento. Realtà, volti e persone prendono forma attraverso le storie di ActionAid, organizzazione internazionale che da oltre 40 anni lavora per sconfiggere povertà e ingiustizia sociale in Italia e nel mondo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento