LibeRIscatti

LibeRIscatti

Terremoto Centro Italia: favole e racconti per i bimbi di Arquata con ActionAid

Cibo fatto in casa, musica e favole della buona notte: questi gli ingredienti dell’iniziativa “Mamma quante storie! Favole in ambulatorio, in treno e in piazza”, tenutasi il 27 settembre nel campo allestito presso Borgo d’Arquata e organizzata da Treccani in collaborazione con ActionAid, Arci, Associazione Culturale Pediatri e la Città di Valmontone.

L’evento ha visto la partecipazione dei Têtes de bois di Andrea Satta, musicista e pediatra che ha raccolto in un libro “Ci sarà una volta - Favole e mamme in ambulatorio”, le storie provenienti da tante parti differenti del mondo e raccontate dalle mamme ai piccoli che Satta segue nel suo studio pediatrico di Valmontone. A narrare queste storie alle bambine e ai bambini di Arquata e Acqua Santa, c’erano proprio le “Mamme di Valmontone” che, oltre ad allietare i più piccoli con le loro favole, hanno preparato dolci fatti in casa da condividere con tutte le persone presenti all’appuntamento.

Un abbraccio fra due comunità, riassunto nell’incontro fra il Sindaco di Valmontone Alberto Latini e quello di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci, ma anche nella voglia dei partecipanti di condividere con gli altri emozioni, pensieri e speranze per il futuro. Presente anche il Bibliobus dell’Arci, il vecchio autobus riadattato a biblioteca itinerante che ogni giorno macina chilometri per portare sul territorio la magia del mondo dei libri, in mancanza dei quotidiani luoghi di aggregazione sociale e culturale distrutti dal terremoto.  

“Ci auguriamo che le pagine dei libri siano le pareti ideali delle nuove case e delle nuove scuole. Attraverso il racconto e la letteratura si può recuperare la propria dimensione intima e le proprie radici anche in situazioni di disagio. Dopo Arquata, porteremo le nostre favole ad Amatrice e San Benedetto del Tronto, dove si è trasfertista la comunità di Accumoli”, ha spiegato Andrea Satta.

Anche gli ideatori di “Chiedi alla polvere – Ask the dust” credono che le parole e i racconti possano far rivivere l’anima dei territori colpiti dal sisma e le speranze dei loro abitanti. Per questo, le ragazze e ragazzi di Borgo d’Arquata hanno dato vita a questo progetto narrativo e giornalistico, che li vede impegnati quotidianamente nel racconto del  proprio territorio, con l’obiettivo di non far spegnere i riflettori sul paese e raccontarne la ricostruzione. ActionAid sta supportando questa nascente redazione giornalistica fornendo connessione internet e computer, tramite il camper che in questi giorni sta girando per le zone colpite dal sisma. Inoltre, tramite i giornalisti della redazione locale aquilana NewsTown, sta organizzando degli incontri formativi sul linguaggio giornalistico e le sue tecniche: ieri, ad esempio, si è svolta una sessione sul montaggio video.

LibeRIscatti

Fotografie dell'Italia, con i suoi problemi e criticità ma soprattutto con la sua voglia di cambiamento. Realtà, volti e persone prendono forma attraverso le storie di ActionAid, organizzazione internazionale che da oltre 40 anni lavora per sconfiggere povertà e ingiustizia sociale in Italia e nel mondo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Today è in caricamento