Tapparelle elettriche per una casa pratica e funzionale

Con le case a due piani o nelle villette, riuscire ad avere tutto sotto controllo può risultare difficile. A volte si corre il rischio di lasciare una tapparella aperta con un dispendio di calore e rischi per la sicurezza. Con un sistema elettrico si avrà tutto sotto controllo in pochi secondi, vediamo come realizzarlo

Con case di grandi dimensioni o dislocate su due piani, fare la ricognizione di porte e finestre chiuse può diventare difficile. Inoltre, il rischio di dimenticare una tapparella aperta, porta ad una dispersione del calore e mette a rischio la nostra sicurezza.

Per rendere il controllo dell’appartamento più semplice soprattutto se avete problemi di mobilità, la soluzione a portata di mano è quella di installare le tapparelle elettroniche.

Con le case sempre più smart e con i progressi della domotica possono essere regolate anche a distanza senza doversi spostare in tutta la casa. Basta premere un semplice pulsante o azionare con un telecomando e in pochi secondi tutte le finestre della casa saranno chiuse e al sicuro.

Cosa sapere e come funzionano

La tapparella elettronica si basa su un motore tubolare che si attiva automaticamente e che corrisponde al meccanismo messo in atto dalle persone su quelle normali.

Esistono due modelli:

  • modello a filo: è il più diffuso e viene azionato attraverso un pulsante fisso a parete;
  • modello con telecomando: a differenza del primo non deve essere azionato vicino alla finestra, basta un telecomando e la tapparella si alzerà o abbasserà anche a distanza.

Entrambi i modelli sono validi, bisogna scegliere quello che risponde alle proprie preferenza, alcuni preferiscono quello a parete perché temono di smarrire il telecomando, altri prediligono quest’ultimo perché possono metterle in funzione rimanendo comodamente seduti sul divano.

L’aspetto positivo di questi sistemi è che in caso di assenza di corrente possono ritornare a funzionare come le tapparelle normali, attraverso il dispositivo meccanico.

Inoltre, alcuni modelli possono essere programmati per gestire l’illuminazione della stanza in automatico. In questo modo possono alzarsi e abbassarsi in base alle condizioni meteo.

Come installare le tapparelle elettriche

L’installazione di questo tipo di meccanismo non è difficile, se avete dimestichezza con il fai da te o con il bricolage, in caso contrario meglio contattare un professionista.

La parte più importante è il motore e la scelta della tipologia. Per non commettere errori e capire le giuste dimensioni meglio misurare il rullo. E capire quello che si adatta meglio.

Per quanto riguarda il peso invece, si deve calcolare quello della tapparella, misurando la superficie e il peso del materiale di cui è formata. Anche se i dati vi spaventano, è bene sapere che un motore che riesce a sollevare fino a 40 kg è quello più indicato per una tapparella domestica.

Il montaggio della tapparella soprattutto quella con telecomando non è difficile, vediamo come fare. Una volta aperto il cassonetto dovete sganciare la tapparella dal rullo e successivamente rimuoverlo.

A questo punto dovete inserire il motore all’interno del rullo e riposizionarlo nel suo alloggiamento. Ora è arrivato il momento di collegare i fili al sistema elettrico. Fatto questo dovete rimettere la tapparella sul rullo, riposizionare i sensori di inizio e fine corsa e sarà pronta a funzionare con un semplice pulsante.

Prodotti online per installare le tapparelle elettriche

Interruttore per Tapparelle

Motore Tubolare per Tapparella

Centralina automazione tapparelle

Interruttore Smart per Tapparelle WiFi

Controllo Remoto e Vocale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus impianti elettrici, c'è il rimborso (fino a 1.200 euro) per ogni appartamento: chi ne ha diritto

  • Natale: i colori e le decorazioni per una casa in sintonia con le feste

  • Idee per decorare il giardino in pieno stile natalizio

  • Consigli su come addobbare casa a Natale in piena sicurezza

  • Albero di Natale vero o artificiale: quale scegliere?

Torna su
Today è in caricamento