Manovra 2018, ok all'ecobonus per caldaie a basso consumo

Installare impianti di riscaldamento che riducono l'impatto ambientale costerà meno e darà dei vantaggi fiscali

La Camera dei Deputati ha approvato l'emendamento alla legge di bilancio che istituisce uno specifico ecobonus per i proprietari di casa che vogliono installare impianti di riscaldamento che riducono l'impatto ambientale a partire dal 2018.

"Il provvedimento - commenta il deputato bellunese Roger De Menech, membro della commissione ambiente della Camera - è coerente con l'impegno preso dall'Europa alla conferenza di Parigi COP21 di ridurre le emissioni del 40 per cento entro il 2030".  L'incentivo aiuterà le famiglie a risparmiare nell'ammodernamento degli immobili e contribuirà a riavviare il comparto dell'edilizia.

Il bonus consiste in una detrazione del 50% per la sostituzione degli impianti di riscaldamento con caldaie a condensazione di classe A.

La detrazione sale al 65% per l'istallazione di impianti ibridi a pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, per i generatori di aria calda a condensazione e qualora all'istallazione della caldaia a tecnologia avanzata si associ anche quella di sistemi di termoregolazione evoluti.

La stessa norma prevede anche che le caldaie con prestazioni inferiori alla classe A non siano coperte dalle detrazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus impianti elettrici, c'è il rimborso (fino a 1.200 euro) per ogni appartamento: chi ne ha diritto

  • Idee per decorare il giardino in pieno stile natalizio

  • Consigli su come addobbare casa a Natale in piena sicurezza

  • Albero di Natale vero o artificiale: quale scegliere?

Torna su
Today è in caricamento