Attirata in trappola con un'offerta di lavoro e stuprata, appello della polizia: "Forse altri casi"

Potrebbero esserci altri episodi simili, altre ragazze coinvolte e altre violenze a Mantova, Venezia, Perugia, Verona, tutte città in cui l'uomo organizzava "incontri di lavoro"

Una donna di 30 anni di origine lettone e residente a Trieste è finita nella trappola di Andrea Campana, 46 anni.

Ha risposto a un annuncio di lavoro per hostess e si è presentata al colloquio con l'uomo a Mestre. 

Campana avrebbe messo gocce di Rivotril nel bicchiere della donna mentre quest'ultima era in bagno. La sostanza induce in chi la assume uno stato confusionale, rendendo di fatto incapaci di intendere e di volere. Infine la violenza sessuale. 

L'uomo è finito in arresto in seguito alle indagini della polizia, che ora lancia un appello. 

Potrebbero infatti esserci altri episodi simili, altre ragazze coinvolte e altre violenze potrebbero essere state messe in atto a Mantova, Venezia, Perugia, Verona, tutte città in cui l'uomo organizzava tali "incontri di lavoro". 

Coloro che hanno informazioni utili possono segnalare tutto alla polizia.

LA NOTIZIA SU VENEZIATODAY