Autoerotismo con i giochi della bimba: condannata babysitter

Utilizzava per procurarsi piacere un aspirapolvere giocattolo. Il tutto avveniva lontano dalla piccola, che non era in alcun modo coinvolta e non si è mai accorta di nulla. È accaduto nel Pordenonese

Quando hanno dato un'occhiata alle registrazioni, sono rimasti di stucco. La babysitter faceva autoerotismo con il giocattolo della loro figlia di 3 anni. Utilizzava per procurarsi piacere un aspirapolvere giocattolo. Il tutto avveniva lontano dalla piccola, che non era in alcun modo coinvolta e non si è mai accorta di nulla.

È accaduto nel Pordenonese. Al processo che ne è seguito, la donna, sudamericana, è stata condannata a un anno con la condizionale per corruzione di minori. Ad accorgersi dell'episodio è stato il padre della bambina, che aveva installato una telecamera. Ha denunciato la donna ai Carabinieri, ed ha licenziato la baby sitter. Nel filmato, si nota la giovane sudamericana compiere atti di auto-erotismo con l'aspirapolvere giocattolo della bimba. 

La notizia ha grande risalto oggi sui quotidiani locali Il Gazzettino e il Messaggero Veneto: la babysitter ha patteggiato un anno di pena, con il beneficio della sospensione condizionale. 
 

Potrebbe interessarti