Brescia, croce di Papa Wojtyla si spezza e uccide ragazzo di venti anni

Il dramma a Cevo, nel bresciano, dove la croce - una scultura dedicata al Papa polacco - era conservata. La struttura si è spezzata e ha travolto il ragazzo. Ferito un uomo, anche lui colpito da un pezzo della croce

La croce dedicata al Papa (Foto dal web)

BRESCIA - Dramma a Cevo, nel bresciano, dove la croce del Cristo Redentore - scultura creata da Enrico Job in occasione della visita di Papa Giovanni Paolo II a Bresica - ha travolto e ucciso un ragazzo di venti anni. 

Il ventenne faceva parte di un folto gruppetto di ragazzini dell'oratorio di Lovere, Bergamo, in vista nella Val Camonica. I più giovani erano nel piazzale antistante, mentre proprio sotto la croce si trovava la vittima e un uomo più grande. Improvvisamente si sono spezzate le giunture dell'opera e un pezzo di legno è crollato addosso ai due. 

Il ragazzo è morto sul colpo: inutile l'arrivo dell'eliambulanza del 118 di Brescia. L'altro escursionista, invece, è stato ricoverato in ospedale in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita. 

A rendere ancora più tragica la vicenda, un'inquietante coincidenza: domenica 27 aprile Papa Wojtyla verrà fatto santo. (da BresciaToday)

Potrebbe interessarti