Cane lo morde al polpaccio, carabiniere spara e lo uccide

E' successo al molo verde del porto dell'isola del Giglio, in provincia di Grosseto

Foto archivio Ansa

Con due colpi di pistola un carabiniere avrebbe ucciso il cane che lo aveva morso a un polpaccio. È accaduto ieri, poco dopo le 13, al molo verde del porto dell'isola del Giglio, in provincia di Grosseto.

L'esatta dinamica dell'accaduto è ancora da chiarire. Dalle prime testimonianze, raccolte dalla stampa locale, sembra che il cane, un meticcio di venti chili di proprietà di un ristoratore, fosse libero dal guinzaglio e abbia morso uno dei due militari che stavano montando in servizio su una motovedetta ormeggiata al molo verde.

A quel punto il carabiniere terrorizzato, sempre secondo le testimonianze di chi ha assistito al fatto, avrebbe estratto l'arma di ordinanza e avrebbe fatto fuoco uccidendo il cane. Sul posto, secondo quanto scrive Il Tirreno, è intervenuta subito una veterinaria, ma per l'animale non c’è stato nulla da fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

  • Mamma scomparsa, vede il disegno della figlia a Chi l'ha visto e si fa viva con l'avvocato: "Sto bene"

  • Natalia Titova: "La malattia è peggiorata, costretta a lasciare 'Ballando con le stelle'"

Torna su
Today è in caricamento