menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Chiara non finirà in un ospizio: trovata una casa per la ragazza

Il IX municipio di Roma ha trovato una sistemazione adeguata per la giovane ridotta in stato vegetativo dalle percosse del fidanzato

Chiara Insidioso Monda

ROMA - Chiara Insidioso Monda non finirà in una casa di cura per anziani terminali. Il presidente del IX Municipio di Roma, Andrea Santoro, ha infatti annunciato di aver trovato una casa comunale per la ragazza ridotta in stato vegetativo dalle percosse del fidanzato Maurizio Falcioni.

Una casa - come racconta RomaToday - dove accogliere la giovane e la famiglia: "Si trova - spiega - a 15 minuti dalla Fondazione Santa Lucia, dove la ragazza sta seguendo il programma di riabilitazione". L'abitazione, racconta Santoro, è "a 8 minuti da Casal Bernocchi dove Chiara è cresciuta. Dopo un primo contatto con i referenti del Campidoglio, che si sono dimostrati subito sensibili, promuoveremo un incontro con il padre di Chiara per organizzare un sopralluogo e verificare ogni possibile adeguamento dell'appartamento che, ad una prima osservazione, sembra facilmente accessibile: dispone di tre locali a piano terra e di un grazioso giardino".

Il presidente del IX Municipio spiega quindi di essersi attivato accogliendo "la sollecitazione dell'onorevole Michele Anzaldi, che giovedì ha richiesto una risposta delle istituzioni, come pure ha fatto Telefono Rosa, e sono certo che in questo caso il Campidoglio saprà superare ogni eventuale ostacolo burocratico per affidare l'appartamento, attualmente inutilizzato, a Chiara e alla sua famiglia".

Dopo aver parlato con il padre di Chiara, quindi, Santoro ha aggiunto che l'uomo "si è reso libero per un incontro in Campidoglio lunedì 29 febbraio in modo da valutare se l'appartamento può essere rispondente alle esigenze di Chiara. Anche il Campidoglio, con cui mi sono messo subito in contatto confida in una rapida soluzione della vicenda per restituire migliori condizioni di vita alla ragazza e ha accettato la soluzione che ho prospettato, con la consapevolezza che bisognerà rendere l'appartamento del tutto rispondente alle esigenze del programma di riabilitazione".
 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Gossip

      Lutto per Mara Venier, è morto l'ex marito

    • Cronaca

      Attenti alla pianta velenosa: "Si trova anche nei parchi italiani"

    • Citta

      Palermo, incidente in moto: morto l'operatore Rai che riprese la strage di Capaci

    • Gossip

      Diego Dalla Palma: "Una famosa conduttrice Rai rovinata dal botulino"

    Torna su