Coda infinita in autostrada: gli effetti dei controlli anti-coronavirus

Camion e macchine in coda lungo le tre corsie dell'Autostrada A4, tra Milano e Bergamo

Una distesa di camion e macchine in coda lungo le tre corsie dell'Autostrada A4, tra Milano e Bergamo, all'altezza dello svincolo per la Teem.

Scene da esodo quelle registrate mercoledì 25 marzo a causa dei controlli della polizia stradale. Come già successo in altre città d'Italia le forze di pubblica sicurezza hanno deviato il traffico verso un'area di servizio altezza Cavenago e Cambiago, per verificare che gli automobilisti stessero rispettando le disposizioni messe in campo per contrastare il propagarsi dei contagi del coronavirus.

Il controllo non riguarda i camion che però, inevitabilmente, restano 'incastrati'.

Inasprite le sanzioni per chi non rispetta le misure anti-contagio 

È​ disponibile on line il nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal dpcm 22 marzo 2020: ecco il modello di autodichiarazione aggiornato. L'autocertificazione deve essere cartacea, per chi non potesse stamparla è consentito di scriverla a penna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Polizia inoltre ricorda che l'autocertificazione può essere compilata anche al momento del controllo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

Torna su
Today è in caricamento