Sesso coi detenuti in cambio di sigarette e dentifricio: prete arrestato

Il cappellano don Alberto Barin, sacerdote del carcere di San Vittore, è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale su sei detenuti e per concussione. E' in servizio nella casa circondariale da 15 anni

MILANO - Il cappellano don Alberto Barin, 51enne, sacerdote del carcere di San Vittore, è stato arrestato con le accuse di violenza sessuale pluriaggravata e continuata e concussione su sei detenuti stranieri, prevalentemente africani, tra i 28 e i 22 anni.

Le prestazioni sessuali sarebbero state ottenute in cambio di favori, come compenso per la fornitura di generi di conforto, tra cui sigarette, saponette, shampoo e spazzolini, o per interessamento alla loro posizione carceraria.

Don Alberto, in servizio nella casa circondariale di piazza Filangeri da circa 15 anni, è accusato di aver chiesto e ottenuto favori sessuali da sei detenuti nell'arco di cinque anni, tra il 2008 e lo scorso ottobre. E' quanto emerge dall'inchiesta coordinata dai pm Daniela Cento e Lucia Minutella e dal procuratore aggiunto Pietro Forno con ordinanza firmata dal Gip Enrico Manzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CHI E' DON ALBERTO BARIN

E' stata così eseguita un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il tribunale di Milano. Sono stati gli ufficiali di polizia giudiziaria della IV sezione della Squadra mobile e della polizia penitenziaria di Milano a mettere le manette al sacerdote.

I FILMATI - Agli atti dell'inchiesta, ci sarebbero anche dei filmati con le registrazioni degli abusi sessuali che avrebbe commesso il religioso ai danni dei detenuti. Dopo aver ricevuto una denuncia da parte di un detenuto, infatti, inquirenti e investigatori sono riusciti a piazzare nell'ufficio del cappellano all'interno del carcere una videocamera, riuscendo a documentare le violenze. Ora il prete è stato condotto nel carcere di Bollate, mentre le vittime sono state trasferite tutte da San Vittore in altri penitenziari. (da MilanoToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

Torna su
Today è in caricamento