Spari davanti al bar, giovane ferito al volto da colpo di pistola

Misteriosa aggressione martedì sera fuori da un circolo privato a Bollate (Milano), in via La Cava, dove un ragazzo di ventuno anni è stato colpito da un proiettile al volto

Foto di repertorio

Il proiettile gli è entrato dalla guancia ed è uscito dal labbro inferiore, causandogli danni ai denti, alla mandibola e alla lingua. Lui è rimasto sull’asfalto ferito, ma ancora cosciente.

Chi ha premuto il grilletto, invece, ha fatto subito perdere le proprie tracce. 

Misteriosa aggressione martedì sera fuori da un circolo privato a Bollate, in via La Cava, dove un ragazzo di ventuno anni - albanese - è stato colpito da un proiettile al volto, esploso - sembra - da breve distanza. 

Il ventunenne è stato subito soccorso da un’ambulanza e un’auto medica ed è stato trasportato in codice giallo al Niguarda, dove è stato operato ed è tutt’ora ricoverato. Incredibilmente, nonostante le gravi ferite alla lingua, ai denti e alla mandibola, non è in pericolo di vita anche se le sue condizioni sono gravi. 

In via La Cava sono intervenuti i carabinieri del nucleo investigativo di Rho, che hanno già fatto partire le indagini. L’unica certezza, al momento, è che il foro d’entrata del proiettile è sulla guancia, mentre quello d’uscita è sul labbro inferiore. Cosa sia successo prima e dopo lo sparo è ancora da ricostruire.

LA NOTIZIA SU MILANOTODAY