Inciampa sul marciapiede: investita e uccisa da un'auto

La 25enne alla guida dell'auto ha accusato un malore per lo choc. Per Giovanna Piotti, 84enne residente a Brescia, i soccorsi sono stati purtroppo vani

Non una distrazione, non un malore e nemmeno un'infrazione da parte dell'automobilista: l'anziana investita nella mattina di ieri, venerdì 20 luglio, a Lavone di Pezzaze è stata investita perché è inciampata nel marciapiede. Si chiamava Giovanna Piotti, aveva 84 anni e viveva a Brescia, anche se - originaria di Pezzaze - tornava sempre in Alta Valle Trompia per trascorrervi l'estate. 

Come riporta BresciaToday l'incidente è avvenuto intorno alle 9 all'esterno della chiesa di Santa Maria Maddalena di Lavone di Pezzaze, proprio nei pressi di un attraversamento pedonale semaforico della provinciale.

"Giovanna sarebbe inciampata nel marciapiede, invadendo così la carreggiata dove proprio in quell'istante transitava la Fiat Punto guidata da una 25enne" 

Al momento della caduta Giovanna dava il braccio a un'amica, Giulia Bontacchio, di qualche anno più giovane: anch'ella è stata investita dalla Punto. Mentre la 25enne ha accusato un malore per lo choc, subito dopo avere lanciato l'allarme.

 Giovanna è stata soccorsa da un'eliambulanza che l'ha portata al Civile, l'amica è stata portata in ospedale a Gardone Val Trompia. Se quest'ultima se l'è cavata con una gamba rotta e qualche escoriazione, le condizioni di Giovanna erano ben più gravi, tanto che alle 16 la donna è deceduta. Lascia tre figli, Amedeo, Cristoforo e Pietro. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Ma che signi@#?*%$ il suo paragone? I Lei è certo che i Vigili non segnalino le situazioni di pericolo a chi di competenza? Cosa dovrebbero fare secondo lei coprire le buche o asfaltare le strade? E comunque, forse lei ha più informazioni del giornalista, ma la signora è inciampata in un marciapiede, non parla di buche o di sconnessioni.

  • giusto

  • e questo che ti fa incaxxare, i vigili stanno a spaccare le ba#lle se lasci la macchina con una ruota leggermente sopra il marciapiede perche' intralcia il pedone, ma di tutte le disconnessioni, buche, crateri e crepe che ci sono sui marciapiedi o sugli attraversamenti pedonali non gliene frega niente. Dovremmo istituire un corpo di vigilanza riconosciuto dai cittadini che vada in giro a multare il comune per tutto cio' che e' sotto la sua tutela ma che alla fine, per incuria o incapacita', si trasforma in pericolo per il cittadino. E vedi come volerebbero le multe e i risarcimenti!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Genova, si scava ancora alla ricerca di dispersi. Autostrade: "Dobbiamo risposte"

  • Cronaca

    Crollo Ponte Morandi, oggi l'addio ad Alberto e Marta nella chiesa dove volevano sposarsi

  • Cronaca

    Forti scosse di terremoto in Molise avvertite in tutto il Sud: non ci sono danni significativi

  • Cronaca

    Terrorismo, due espulsi per motivi di sicurezza: "Radicalizzati"

I più letti della settimana

  • Maria De Filippi svela il lavoro del figlio Gabriele, poi la dedica: "Un senso di appartenenza reciproco"

  • Ferragosto con l'allerta meteo: le previsioni per le prossime ore

  • Temptation, Martina e Andrew fanno sul serio: arriva la dichiarazione 'social'

  • Crollo Genova, i nomi delle vittime

  • Pensioni, c'è solo Quota 100 (con paletti) all'orizzonte: "addio" a Quota 41 o 42

  • Crolla un ponte dell'autostrada a Genova: "Decine di morti, anche un bimbo"

Torna su
Today è in caricamento