Incendio devastante, brucia il monte Serra: case evacuate, centinaia di sfollati

"Si comincia a vedere il disastro immane", commenta amaro sulla sua pagina Facebook il sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti. Tutti gli aggiornamenti

Alle prime luci dell'alba la situazione è sempre drammatica sul Monte Serra a Calci (Pisa), dilaniato da un incendio di bosco e uliveti che sta 'mangiando' minuto dopo minuto la vegetazione. Le fiamme, quasi certamente di origine dolosa, sono partite poco dopo le 22 di lunedì 24 settembre, in una serata ventosa che ha reso praticamente impossibile le operazioni di spegnimento da parte di Vigili del Fuoco. Da ieri sera, squadre dei vigili del fuoco del comando di Pisa stanno lavorando per spegnere le fiamme insieme a quelle intervenute dai comandi di Livorno, Pistoia, Lucca, Massa, Firenze, Grosseto e Arezzo, oltre ai volontari Aib gestiti dalla Soup della Regione Toscana. Evacuate famiglie nella zona di Montemagno.

Incendio "inarrestabile" a causa del forte vento

"L'incendio sta camminando ancora grazie al forte vento che cambia continuamente direzione e che rende quasi impossibile le operazioni di spegnimento", riferiscono i vigili, che hanno schierato 30 automezzi "principalmente a presidio delle zone abitative e produttive". "Attualmente - aggiungono - l’incendio si trova sopra l'isolato di Caprona e si sta spingendo verso la zona della Verruca. Stanno giungendo anche squadre dei vigili del fuoco da altre regioni ed è previsto l’arrivo dei Canadair", fanno sapere.

"Si comincia a vedere il disastro immane", commenta amaro sulla sua pagina Facebook il sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti. Tra le ultime misure straordinarie segnalate dal primo cittadino, la "scuola di Montemagno chiusa per evitare di intralciare il transito dei mezzi di soccorso; le scuole a la Gabella e nel centro del paese sono invece aperte (per facilitare le famiglie ed evitare che troppa gente permanga e giri in paese)".

Vigili del fuoco: "Abbiamo rischiato di perdere due squadre"

"Chi vede il fuoco vicino ci contatti immediatamente ed esca di casa", ha detto il sindaco qualche ora fa ordinando: "La popolazione più prossima DEVE LASCIARE le abitazioni". "Per fortuna i Canadair sono riusciti a decollare, entro 40 minuti cominceranno ad operare sull'incendio", conclude il primo cittadino che ordina la evacuazione preventiva anche per le zone di San Lorenzo e La Torre. Aperti la palestra e il Comune per ospitare le persone che hanno lasciato le loro case.

"Stiamo fronteggiando un incendio di bosco molto grosso e potente e abbiamo rischiato di perdere due squadre nello spegnimento". Lo ha detto, parlando all'emittente tv Canale 50, il comandante dei vigili del fuoco di Pisa, Ugo D'Anna. "Ora - ha aggiunto - la cosa più importante è salvare il paese e abbiamo già allertato i Canadair per martedì mattina. L'origine del rogo? Quasi certamente dolosa".

Un video dall'aeroporto 'Galilei' mostra le proporzioni del rogo che ha interessato il Monte Serra: un denso fumo nero continua a sprigionarsi e a invadere la provincia di Pisa (da PisaToday)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Aggiornamenti su PisaToday

Potrebbe interessarti

  • Uova, quante possiamo mangiarne (e occhio a come le cucinate)

  • Bere acqua e limone al mattino appena svegli fa bene?

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

I più letti della settimana

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 9 luglio 2019

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli: ecco perché si sono lasciati

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Fine delle speranze: trovato morto Stefano Marinoni, il ragazzo scomparso dal 4 luglio

  • Caterina Balivo felice al battesimo di Cora: grande l’intesa con la figlia del marito

Torna su
Today è in caricamento