Investe ciclista e scappa: "Pensavo fosse un capriolo"

L'incidente è avvenuto a Imola, in provincia di Bologna. Il ciclista, ruzzolato in una scarpata, ha riportato diverse fratture ed escoriazioni. Il pirata è stato incastrato e denunciato

IMOLA (BOLOGNA) - "Non mi sono fermato solo perché credevo di aver investito un capriolo". Questa la bizzarra giustificazione - se mai si possa definire tale investire un animale e poi darsela a gambe - di un 29enne pirata della strada denunciato dai carabinieri per l'omissione di soccorso e la tentata fuga dopo aver causato un incidente.

L'uomo aveva investito con la sua auto un ciclista di 52 anni, alla periferia di Imola, facendolo precipitare in una scarpata. Il giovane al volante, invece di fermare e prestare soccorso, si è dato alla fuga, lasciando lo sfortunato ciclista in fondo al fossato. La vittima, lanciata l'allerta, è stata portata al Pronto Soccorso e ricoverata in osservazione nel Reparto di Medicina d'Urgenza, per escoriazioni e fratture varie.

Le indagini avviate dai militari hanno presto portato a una svolta quando, durante il sopralluogo nel punto d'impatto, è stato rinvenuto uno specchietto retrovisore distaccatosi dall'autovettura che aveva provocato il sinistro.

I Carabinieri hanno consultato alcuni esperti e sono risaliti alla marca e al modello dell'auto. Infine sono riusciti ad intercettare il proprietario, che vistosi scoperto ha ammesso le proprie responsabilità. Non senza cercare di arrampicarsi prima sui vetri. (da BolognaToday)
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Imu e Tasi, ci sono novità: rischio stangata, ma per alcuni sarà conveniente

Torna su
Today è in caricamento