Auto nel canale, morti quattro ragazzi: tragico incidente stradale a Jesolo

Era l'una e mezza quando vigili del fuoco e forze dell'ordine sono intervenuti lungo la strada regionale 43 in Via Adriatico. L'allarme dato da alcuni giovani di passaggio

Foto: Vigili del fuoco / VeneziaToday

Il bilancio è tragico. Gravissimo incidente stradale nella notte tra sabato e domenica a Jesolo: quattro ragazzi morti, l'auto su cui viaggiavano è finita in un canale. Era l'una e mezza quando vigili del fuoco e forze dell'ordine sono intervenuti lungo la strada regionale 43 in Via Adriatico, incrocio Via Pesarona. L’auto con a bordo tre ragazzi e due ragazze è finita nel canale. I primi soccorsi sono stati dati da alcuni ragazzi stranieri di passaggio che sono riusciti a estrarre la ragazza ferita e altri tre poi dichiarati morti dal personale medico del Suem 118. 

Incidente Jesolo (Venezia): quattro morti nell'auto finita in un canale

C'era ancora un altro corpo senza vita all'interno dell'abitacolo. I vigili del fuoco arrivati dal locale distaccamento e da Mestre con l'autogru hanno agganciato ed estratto l'auto recuperando, così l’ultima persona rimasta all’interno, purtroppo anche questa deceduta. I ragazzi morti sono tre ragazzi e una ragazza tra i 22 e 23 anni, tutti della zona di San Donà. La polizia locale ha eseguito i rilievi del sinistro, sul posto sono accorsi anche i carabinieri.I nomi della vittime. Riccardo Laugeni, Leonardo Girardi, Eleonora Frasson e Giovanni Mattiuzzo.

Una persona è stata ascoltata in queste ore nella sede della polizia municipale di Jesolo dopo l'incidente. La sua auto presenterebbe segni compatibili con l'urto con un'altra vettura. Un particolare che potrebbe far pensare che l'auto con i quattro giovani sia caduta in acqua dopo essersi scontrata con un altro mezzo. Solo un'ipotesi al vaglio degli inquirenti.

Sindaco Musile: "Tragedia immensa"

"E' una tragedia immensa per tutta la nostra comunità. Abbiamo perso ragazzi bravissimi, conosciuti da tutti". Lo dice all'Adnkronos Silvia Susanna, sindaco di Musile di Piave, il paese di tre delle quattro vittime dell'incidente avvenuto questa notte, intorno all'1.30, a Jesolo mentre tornavano a casa. Di Musile è anche l'unica superstite dell'incidente che viaggiava nell'auto finita nel canale. "Due dei ragazzi scomparsi solo poche settimane fa erano stati premiati per aver vinto il campionato di calcio a cinque, erano bravi ragazzi. In questi momenti viviamo tutti nel dolore per queste vite spezzate. Un dolore che colpisce - dice il sindaco - diverse comunità e dichiareremo il lutto cittadino congiunto con Jesolo e San Donà".

Poche ore dopo altro incidente a Jesolo: un morto

Un altro incidente mortale intorno alle 5 di mattina in via Roma Sinistra, sempre a Jesolo: un'auto è finita contro un platano, il conducente è deceduto. I pompieri, provenienti dal precedente incidente, hanno estratto l'uomo rimasto incastrato  alla guida, purtroppo nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale del suem 118 l'uomo, un 28enne residente a San Donà di Piave, è stato dichiarato morto. I carabinieri hanno eseguito i rilievi sul luogo dell'incidente.

In un altro tragico incidente stradale nel Cesenate quattro persone hanno perso la vita intorno alle 5. Tragico schianto all'alba, auto nel fosso: quattro morti.

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Come fare la valigia perfetta

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Deva Cassel, figlia di Monica Bellucci, incanta i paparazzi in Grecia (FOTO)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Addio Nadia Toffa, in centinaia alla camera ardente

Torna su
Today è in caricamento