Tamponamento mortale sulla Flaminia a Roma, indagato l'ex calciatore Stefano Fiore

L'ex trequartista della Lazio è indagato per omicidio colposo. La sua auto avrebbe provocato il tamponamento a catena, nel quale era rimasto gravemente ferito un ragazzo di 22 anni, morto poi in ospedale

L'ex calciatore della  Lazio Stefano Fiore è indagato per omicidio colposo dopo la morte di un ragazzo di 22 anni coinvolto in un tamponamento a catena sulla via Flaminia a Roma, il giorno di Pasqua. La vittima viaggiava sul sedile del passeggero dell'auto guidata dal padre al momento dell'incidente. Trasportato all'Ospedale Sant'andrea, il giovane è morto ventiquattr'ore dopo.

Secondo la ricostruzione del Corriere della Sera, Stefano Fiore quel giorno era in auto con moglie e figlie, a velocità sostenuta, quando la macchina davanti a lui ha frenato di colpo. L'ex calciatore non è riuscito a frenare in tempo, centrando l'auto in pieno e provocando un tamponamento a catena che ha visto coinvolte altre tre auto. Nell'incidente altre due persone sono rimaste ferite gravemente, altre nove contuse.

Nei prossimi giorni, il pm Antonio Clemente ascolterà Stefano Fiore e tutte le persone coinvolte nella vicenda. 

La notizia su RomaToday

Potrebbe interessarti